rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità Sestola

Appennino, Sestola saluta una stagione invernale con il segno più

Numeri che fanno ben sperare dopo lo stop del covid. Ma per il piccolo comune montano ci sono state incognite

La guerra in Ucraina e l’aumento dei costi energetici rischiano di avere ricadute pesanti sui prossimi bilanci dei Comuni italiani, in particolare di quelli di montagna, generalmente più fragili ed esposti all’instabilità. Non fa eccezione Sestola, centro di 2.500 abitanti dell’Appennino modenese, alle prese con le conseguenze della difficile congiuntura internazionale che si sta delineando.

“Abbiamo risentito parecchio dei rincari”, ammette il sindaco Fabio Magnani: “Il nostro bilancio adesso è problematico perché deve affrontare delle varianti inaspettate, con questi extra costi che incideranno tantissimo sulla gestione delle nostre strutture, ad esempio la piscina; siamo molto preoccupati per il prossimo inverno”.

 A fare da contraltare, se non altro, una stagione turistica che, dopo le restrizioni imposte dalla pandemia, a Sestola è andata bene: “Le piste sono state ottime, così come le condizioni meteo”, conferma Magnani. “Anche se ha nevicato poco, qui ha fatto freddo e c’è stata sempre la possibilità di sciare; tuttora gli impianti sono aperti e in buone condizioni”. Le notizie sono state positive per l’intero settore: “Tutto l’indotto ha girato benissimo, sia per quanto riguarda il ricettivo alberghiero che gli appartamenti, e di conseguenza anche negozi, ristoranti e bar, sia a Sestola che nelle frazioni che hanno ospitato i turisti”.

La speranza del Comune emiliano è ora quella di agganciare il treno del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), ma anche in questo caso le difficoltà non mancano, in primis sul fronte burocratico: “La burocrazia è molto complicata, stiamo preparando dei progetti da presentare in associazione con gli altri Comuni della zona del monte Cimone (Riolunato, Montecreto e Fanano), però ci vogliono tanto tempo e molte competenze per ottenere dei risultati concreti; ci auguriamo che le proposte vadano a buon fine”.

Sono diversi gli obiettivi, ma in cima alla lista delle priorità c’è senza dubbio la viabilità della zona: “Abbiamo dei problemi – conclude Magnani – anche se stiamo lavorando con i Comuni vicini per cercare di migliorare la situazione. Con il tempo cercheremo di risolvere queste criticità: a Sestola c’è spazio per tutti e sono tutti benvenuti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appennino, Sestola saluta una stagione invernale con il segno più

ModenaToday è in caricamento