rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Attualità Medolla

Medolla, una cinquantina di cittadini a scuola di defibrillazione

La vicesindaca Zacchini: “Appuntamento che verrà riproposto periodicamente”

Volontari delle associazioni del territorio, ma anche commercianti o semplici cittadini. Sono stati tanti, una cinquantina circa, i medollesi che hanno partecipato alla serata in Auditorium dedicata all’uso dei defibrillatori, un appuntamento con il patrocinio di Comune e Consulta del Volontariato, a cura della Croce Blu di San Felice sul Panaro, Medolla e Massa Finalese.

L’iniziativa ha alternato spiegazioni teoriche con dimostrazioni pratiche su manichini, per imparare l’uso corretto di questi indispensabili dispositivi salvavita, che oggi a Medolla sono presenti, oltre che nelle palestre e in strutture private, anche in luoghi pubblici accessibili a tutti in qualsiasi momento.

Un risultato raggiunto nei mesi scorsi grazie al progetto “Medolla Cardioprotetta”, che ha coinvolto Comune, associazioni, imprenditori e privati cittadini. Presentata anche la mappa con i punti in cui sono installati i dieci DAE già operativi, e che verrà aggiornata mano a mano che verranno installati i cinque rimanenti.

“Ringrazio i partecipanti a questo bel momento di formazione – commenta la vicesindaca e assessora alle Politiche socio-educative Graziella Zacchini – che non costituirà un momento isolato, ma verrà riproposto periodicamente grazie alla Croce Blu, parte attiva e fondamentale di questo progetto di prevenzione, solidarietà e cittadinanza attiva”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medolla, una cinquantina di cittadini a scuola di defibrillazione

ModenaToday è in caricamento