Rinnovata per il prossimo anno la gestione del "Braglia" a favore del Modena Fc

Affidamento temporaneo anche per il prossimo anno sportivo. Alla società anche la cura e la manutenzione del manto erboso del campo principale e dello Zelocchi

Lo stadio Braglia sarà gestito, anche per l’anno sportivo 2020-2021, dalla società Modena F.C. 2018 che, in accordo con il Comune, si farà carico anche dalla manutenzione del manto erboso e del terreno di gioco.

La giunta comunale di Modena, su proposta dell’assessore allo Sport Grazia Baracchi, ha deciso, infatti, di rinnovare fino al 30 giugno 2021 l’affidamento della gestione temporanea dell’impianto, anche per consentire alla società l’iscrizione al prossimo campionato pur non avendo certezza sull’evolversi della situazione epidemiologica.

La decisione di affidare di nuovo, come già per la stagione sportiva in corso, la gestione temporanea al Modena F.C. 2018 ha tenuto conto soprattutto del contesto di grande incertezza dovuto all’epidemia di Covid-19 che investe anche il mondo sportivo, rendendo difficile prevedere in che tempi e con quali modalità sarà di nuovo possibile disputare manifestazioni sportive con presenza di pubblico e generando grandi difficoltà economiche. “In una situazione di emergenza come questa – spiega l’assessore Baracchi – la nostra priorità era garantire alla squadra la possibilità di giocare il prossimo campionato nello stadio che, di fatto, è la sua casa. Abbiamo fiducia nella società che è pronta per la nuova stagione e alla quale, con la nuova convenzione, abbiamo convenuto di affidare anche la cura del campo e del manto erboso”.

In base alla convenzione stipulata tra il Comune e la società, al Modena spetterà anche la manutenzione del terreno di gioco del campo principale e del campo Zelocchi, nel rispetto delle indicazioni specifiche contenute nel disciplinare fornito dall’Amministrazione. Il passaggio al Modena di questa operazione, finora effettuata direttamente dal Comune, che ha costi nell’ordine di 100 mila euro all’anno ha comportato l’abbassamento a 20 mila euro del canone di concessione (contro i 103 mila dello scorso anno).

Alla società spetteranno anche pulizia, sanificazione, custodia e manutenzione ordinaria dell’impianto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’accordo, inoltre, è previsto che il Comune possa utilizzare lo stadio Braglia per le proprie necessità per un massimo di dieci giornate senza che questo composti alcun indennizzo a carico del Comune stesso. Il Comune potrà anche disporre dello stadio per lo svolgimento di concerti tra giugno e luglio, tenendo conto delle partite ufficiali che il Modena dovrà disputare e accordandosi per il ripristino del manto erboso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Covid, 15 casi a Modena. Oltre la metà da contagio famigliare

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento