rotate-mobile
Attualità Carpi

Shell Eco-marathon Europe, argento per gli studenti dell’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi

Gli studenti del Team Zero C dell’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi si sono classificati al secondo posto con il loro veicolo che, nella categoria prototipi elettrici, è riuscito a completare la gara registrando un consumo di 817.85 km/kWh

Gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Leonardo da Vinci di Carpi, con il Team Zero C, si sono aggiudicati il secondo posto all’ultima competizione della Shell Eco-marathon, storico progetto dedicato all’innovazione e alla mobilità sostenibile.

Gli studenti hanno preso parte alla gara su pista che si è svolta presso il Circuito Paul Armagnac di Nogaro, in Francia, dove hanno raggiunto il podio per la competizione della dedicata ai prototipi elettrici, con un veicolo che, grazie ai materiali utilizzati – è realizzato quasi completamente in fibra di carbonio –, lo studio aerodinamico e i suoi 28 kg di peso approssimativo, ha consentito di raggiungere ottime prestazioni e aggiudicarsi la seconda posizione. Il prototipo, infatti, è riuscito a completare la gara – 10 giri del circuito per una distanza totale di 16 km, in un tempo massimo di 39 minuti – registrando un consumo di 817.85 km/kWh, equivalenti a 7851 km/litro di benzina.

A rappresentare il team a Nogaro è stato un gruppo di lavoro formato dal team manager, due studentesse alla guida dei veicoli, cinque studenti tra meccanici, elettronici ed informatici, oltre ai professori responsabili del progetto, Stefano Covezzi e Marco Vidoni.

“L'ITIS Leonardo da Vinci partecipa alla Shell Eco-Marathon dal 2007, quando concludemmo la nostra prima gara al 30° posto con un prototipo ad idrogeno festeggiammo questo risultato con grande entusiasmo. Oggi, a 15 anni di distanza, festeggiamo con lo stesso entusiasmo questo fantastico 2° posto. – ha commentato Stefano Covezzi, professore dell’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi e referente del progetto presso l’Istituto.  – Abbiamo partecipato a tutte le edizioni della Shell Eco-Marathon credendo nel grande valore di questo progetto sotto il punto di vista sia educativo sia formativo. I ragazzi imparano a lavorare in team, mettono a frutto le competenze apprese a scuola misurandosi in una competizione basata su criteri molto stringenti: le caratteristiche perfette per un progetto scolastico”. 

Il ritorno alle competizioni dal vivo ha reso ancora più speciale questa edizione di Shell Eco-Marathon, che, ancora una volta, ha riunito i più grandi giovani talenti d'Europa – ha commentato Valeria Contino, Responsabile Relazioni Esterne di Shell Italia. – Shell Italia è orgogliosa di tutti i ragazzi che si sono messi in gioco dimostrando determinazione, spirito di squadra, creatività e capacità di innovare. I nostri complimenti, naturalmente, vanno ai ragazzi italiani del Team Zero C, che hanno ottenuto un risultato eccellente”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shell Eco-marathon Europe, argento per gli studenti dell’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi

ModenaToday è in caricamento