rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca San Cesario sul Panaro

Addio al 48enne Angelo Russo, vittima di un incidente a Sant'Agata

La sua auto ha impattato contro un'altra per poi capottarsi. Lavorava come artigiano in proprio a San Cesario sul Panaro

Originario del beneventano, ma da molti anni stabilitosi nel modenese, Angelo Russo si è spento oggi all'età di 48 anni in un tragico incidente stradale. Russo era alla guida della sua Volvo quando è stato protagonista di uno scontro con una Ford Focus nelle campagne bolognesi, in un tratto che percorreva abitualmente per lavoro.

L'incidente è avvenuto questa mattina intorno alle ore 8 tra Sant'Agata Bolognese e San Giovanni in Persiceto, precisamente all'incrocio tra via Montirone e via Ghiarone. L'impatto fra i due veicoli è stato violento e l'auto di Russo si è ribaltata in via Ghiarone, terminando la propria corsa sul tettuccio. Troppo gravi le lesioni riportate dal 48enne, che di fatto è deceduto sul colpo. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione del 118, intervenuto con ambulanza e automedica e coadiuvato dai Vigili del Fuoco.

A bordo dell'altra auto si trovavano invece una donna di 58 anni e un uomo di 47, che sono stati accompagnati all'Ospedale Maggiore di Bologna con lesioni di media gravità. 

Ora saranno i rilievi dei Carabinieri a ricostruire l'esatta dinamica del'incidente, che è avvenuto in un incrocio regolato da semaforo e ha coinvolto le due auto che percorrevano due vie diverse. Si potrebbe quindi ipotizzare che uno dei due veicoli non ha rispettato le indicazioni del semaforo.

Angelo Russo risiedeva a San Cesario sul Panaro e lavorava come artigiano titolare di una propria piccola impresa con la quale eseguiva lavori di muratura e manutenzione. In paese era conosciuto anche per la sua attività con il gruppo comunale di Protezione Civile, del quale era stato vicecoordinatore. Appassionato motocilcista, appena due anni fa era stato vittima di un grave incidente in moto, dal quale si era ripreso dopo lunga convalescenza.

L'incidente ha inevitabilmente riacceso qualche polemica sulle strade teatro della tragedia, strade di campagna che spesso vengono percorse ad alta velocità come alternativa alla Provinciale 255 o alla stessa via Emilia. I residenti lamentano proprio comportamenti spericolati da parte degli automobilisti ed evidenziano come i dossi rallentatori non bastino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al 48enne Angelo Russo, vittima di un incidente a Sant'Agata

ModenaToday è in caricamento