rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Economia

Torna a salire il prezzo del carburante, tutti in coda dal benzinaio

Chi ha potuto ha approfittato delle ultime ore di sconto sulle accise. Dal 1 dicembre l'aumento sarà di almeno 12,2 centesimi per litro

Nelle ultime 48 ore anche Modena si è vissuto un piccolo "assalto" ai distributori di carburanti, specialmente in quelli tradizionalmente più convenienti. Molti modenesi hanno infatti deciso di approfittare delle ultime ore di prezzi contenuti, in attesa della svolta del 1 dicembre che comporterà nuovi rincari.

Il decreto legge n. 179 del 23 novembre 2022 contiene infatti le nuove disposizioni varate dal governo "in materia di accisa su alcuni carburanti". Dal 1° dicembre lo "sconto" su benzina e diesel introdotto dall'esecutivo precedente per far fronte ai rincari scenderà da 30,5 centesimi a 18,3 centesimi (Iva compresa), con un aumento del prezzo netto di 12,2 centesimi per ogni litro di carburante.

Cosa prevde il decreto

Entrando nel dettaglio, il decreto stabilisce che l'accisa sulla benzina salirà dagli attuali 478,4 euro per mille litri a 578, 4 euro con un rincaro di 100 euro per mille litri, ovvero 10 centesimi al litro. A questi 10 centesimi va poi aggiunta l'Iva, pari al 22%: per gli automobilisti dunque l'aumento sarà di 12,2 centesimi per litro, al netto ovviamente di eventuali variazioni delle tariffe decise dalle compagnie che operano sulla rete.

Per quanto riguarda il gasolio, l'accisa salirà da 367,4 euro a 467,4 euro, ma il discorso è il medesimo: il rincaro per chi va a fare il pieno sarà di 12,2 centesimi. Per il Gpl il costo delle accise passerà invece da 182,61 euro per 1.000 kg a 216,67, con un rincaro di 34,06 euro, ovvero circa 3,4 centesimi al litro (Iva esclusa).

Il governo ha già chiarito che la riduzione delle agevolazioni sulle accise non avrà effetto sugli autotrasportatori "che possono contare su altri regimi agevolati". Una misura quest'ultima presa per scongiurare ripercussioni anche sul prezzo dei beni trasportati evitando nuovi aumenti per i consumatori. 

Quella dell'esecutivo è stata una decisione sofferta che ovviamente è costata molte critiche alla maggioranza. Vero è tuttavia che lo sconto sulle accise varato lo scorso marzo da Draghi è già costato 5,1 miliardi di euro secondo i dati aggiornati al 18 novembre. Si tratta dunque di una misura che ha un impatto pesante sulle casse dello Stato e di cui beneficiano (non potrebbe essere altrimenti) tutte le fasce di reddito. 

La protesta dei benzinai

La Federazione Autonoma Italiana dei benzinai modenesi di Confesercenti attacca la decisione del governo di ridurre il taglio delle accise sui carburanti dal 1° dicembre. Secondo la federazione, la scelta di revocare lo sconto non va nella giusta direzione.  "La riduzione dello sconto è una scelta sbagliata - dichiara Franco Giberti, Presidente Provinciale Faib Confesercenti Modena - sia perché rischia di generare rialzi inflattivi dei prezzi delle merci, sia per le conseguenze negative sui consumi, che peseranno sul periodo natalizio orami alle porte, centrale per la tenuta di commercio e turismo".

"Comprensibili le ragioni economiche che hanno indotto il governo ad aumentare le tasse su benzina e gasolio per recuperare risorse per finanziare altri interventi - continua Giberti - ma dobbiamo osservare che ancora una volta si fa leva sui carburanti per il reperimento delle risorse finalizzate ad interventi straordinari. La pressione fiscale sui carburanti a regime in Italia è una delle più alte d'Europa ed è urgente pensare a come ridurre strutturalmente il prelievo". 

"Ribadiamo la contrarietà a questo provvedimento e ci auguriamo che la pressante richiesta della categoria per una riforma del settore, sia accolta dal Governo  e che questa sia accompagnata anche da un ripensamento sulla pressione fiscale sui carburanti, che pesa come un macigno su famiglie e imprese. Infine, ci teniamo a precisare che gli automobilisti, a fronte degli imminenti rincari, non devono puntare il dito contro i gestori degli impianti ma con chi ha licenziato il Decreto" conclude Giberti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a salire il prezzo del carburante, tutti in coda dal benzinaio

ModenaToday è in caricamento