rotate-mobile
Economia

"Matilde di Canossa -Terre di Lambrusco", cantine modenesi in pole

Il Concorso promosso dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia in collaborazione con il Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena, il Consorzio Tutela Vini Emilia, l'Assessorato all'Agricoltura della Regione Emilia Romagna ed Apt Servizi

Blocchi di partenza per la nuova edizione (l’ottava) del Concorso enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco”, che nel 2016 ha portato alla selezione finale 92 vini, ben 30 dei quali  prodotti in provincia di Modena e presentati da 16 aziende. Le tradizionali attività promozionali legate al Concorso - organizzato dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia in collaborazione con il Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena, il Consorzio Tutela Vini Emilia, l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, APT Servizi Srl ed altri prestigiosi enti - si arricchiscono quest’anno di tre azioni dedicate specificatamente alla promozione del lambrusco e delle eccellenze agroalimentari emiliane in Europa.

Saranno due, infatti, le iniziative di incontri d’affari bilaterali con operatori commerciali: la prima con operatori del wine provenienti dalla Gran Bretagna in programma ad ottobre e la seconda, con operatori del Wine & Food provenienti da Germania, Austria, Polonia Repubblica Ceca e Nord Europa, in programma a novembre. 

Per promuovere a livello internazionale le cantine produttrici del lambrusco di eccellenza ed il territorio di produzione si svolgerà a fine giugno anche un Educational Press Tour per giornalisti del settore wine e del turismo enogastronomico provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna e UK,  che saranno presenti alla della cerimonia di premiazione della manifestazione. 

E’ dunque con questo sguardo fortemente orientato ai mercati esteri che per i viticoltori modenesi è scattato il conto alla rovescia per la partecipazione all’edizione 2017 del Concorso enologico “Matilde di Canossa-Terre di Lambrusco”, proposto annualmente dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia per valorizzare e promuovere la miglior produzione di lambrusco.

Le aziende modenesi interessate hanno tempo sino all’11 maggio per iscriversi alla nuova edizione del Concorso enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco” e presentare i campioni di vino sui quali avverrà poi la selezione, prevista il 25 maggio ad opera di commissioni formate per pubblico sorteggio e composte ciascuna da 6 tecnici e un sommelier.

Il concorso riguarda quattro categorie di vini: Vini Lambrusco frizzanti a denominazione di origine controllata (Dop), Vini Lambrusco frizzanti designati con indicazione geografica tipica (Igp), Vini Lambrusco spumanti a denominazione di origine controllata (Dop) e, dallo scorso anno, i Vini Lambrusco spumanti ad Indicazione Geografica Tipica (Igp). La proclamazione ufficiale dei vini premiati è prevista, come si è detto, per fine giugno, quando andrà in scena l’Educational Tour per la stampa specializzata e sarà presentata pubblicata la nuova guida “Terre di Lambrusco 2017”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Matilde di Canossa -Terre di Lambrusco", cantine modenesi in pole

ModenaToday è in caricamento