Cibo a domicilio, Foodracers sbarca anche a Formigine e Maranello

Terza area servita nel modenese per la startup 100% italiana di food delivery già attiva in 52 città

Ordinare direttamente a casa o in ufficio i piatti dei propri ristoranti preferiti: a Formigine e Maranello ora si può. Grazie a Foodracers, la piattaforma online che permette agli utenti di scegliere tra tanti menù diversi e farsi recapitare i piatti a pranzo e cena. Sono già 12 i primi ristoranti della zona di Formigine e Maranello dai quali, a partire da oggi mercoledì 5 gennaio 2020, si potrà ordinare tramite l'App scaricabile su smartphone o tablet e il sito web.

Foodracers è una startup trevigiana, la prima 100% italiana di food delivery, già attiva in 52 città e dopo Sassuolo e Carpi, ha scelto di puntare anche sul bacino di utenza dell’area di Formigine e Maranello, terza area modenese coperta. Da oggi quindi, i cittadini di Formigine e Maranello potranno ordinare direttamente a casa o in ufficio, scegliendo tra i menù dei locali che hanno aderito a Foodracers.

Ecco l’elenco dei primi 12 locali convenzionati ai quali se ne aggiungeranno altri: Sapori Perduti (gastronomia con taverna), Carisma (pizza), Beer Stop (burger e birre), Sushi Mizumi (cucina fusion), Monsieur Tacos&Kebab (tacos e kebab), Arena 2.0 (pizza, gnocco e tigelle), Drake (ristorante bar), Il Nettuno (pizza), Le Zie (tradizione emiliana), La Plaza (pizza, gnocco fritto, tigelle, hamburger), Good (piadine, hambuger e altro), Kirin (cucina asiatica).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle grandi metropoli, come Milano o Roma, i servizi di "delivery on demand" (di consegna a domicilio) sono sempre più diffusi. Foodracers, startup nata a Treviso e 100% italiana che ha lanciato il sito e la app a gennaio 2016 e vanta già oltre 580.000 ordini consegnati in 52 città, ha scelto di portare il servizio in tutti i capoluoghi di provincia e nelle cittadine italiane, spesso trascurati, diventando così un punto di riferimento a livello territoriale, lanciando la sfida ai colossi internazionali del food delivery. In poco più di tre anni, Foodracers è dunque diventata una realtà solida e strutturata tanto che nel corso del 2018 ha chiuso un aumento di capitale di 600mila euro con l’ingresso di nuovi soci al 10%, portando quindi la valutazione della società a 6 milioni di euro. Sempre Foodracers, è stata tra le promotrici della “Carta dei diritti dei racers” assieme agli altri attori nazionali per le garanzie dei lavoratori da discutere con l’attuale Governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento