rotate-mobile
Economia Finale Emilia

Ansa Marmitte, un nuovo polo produttivo per Finale Emilia

Una nuova industria e il rilancio di un marchio storico per rafforzare l'economia finalese. Un toccasana soprattutto per l'occupazione

“È l'operazione di politica industriale più importante che Finale Emilia ha ospitato negli ultimi 25 anni”. Così l'assessore alle Attività Produttive, Angelo d'Aiello commenta l'iniziativa che il Gruppo SAG ha fortemente voluto trovasse sede proprio nel territorio  finalese, anche per il supporto che l'amministrazione è stata in grado di fornire in tutto il percorso di definizione e messa a punto di un progetto molto articolato che incentiva lo sviluppo economico locale. È il risultato – aggiunge d'Aiello – di un lavoro durato oltre 2 anni e mezzo, che ha visto numerosi passaggi sia in sedi istituzionali che in ambiti tecnici e sindacali. Un risultato frutto dello spirito collaborativo che azienda, istituzioni e forze sindacali hanno saputo mettere in campo per il rilancio di Finale e della sua occupazione”.

Capace di resistere alla grande crisi industriale iniziata nel 2008 e di superare brillantemente il terremoto del 2012, il Gruppo SAG è una realtà industriale in progressiva espansione che ha tre grandi progetti in corso di realizzazione, due dei quali riguardano proprio il territorio di Finale Emilia. 

Il primo è il salvataggio del marchio Ansa Marmitte e, soprattutto, del posto di lavoro degli 85 dipendenti che si trovavano da tempo in contratto di solidarietà. Un'operazione significativa anche per l'immagine prestigiosa del marchio Ansa, al cui rilancio tecnico-commerciale sono rivolti grandi investimenti in macchinari e tecnologie per elevare gli standard qualitativi necessari ad affrontare mercati sempre più esigenti e competitivi. A sostegno di questo progetto è iniziata da alcuni mesi la costruzione di un nuovo stabilimento di circa 7.000 metri quadrati che sarà ultimato a breve.

Il secondo è probabilmente il più significativo per l'impatto economico e sociale che avrà a Finale Emilia e nei territori limitrofi. Nella stessa area in cui sorge lo stabilimento Ansa, nel polo industriale di Finale Emilia, è iniziata la costruzione di un nuovo stabilimento di circa 17.000 metri quadrati di superficie all'interno del quale opererà la newco UNIFER NAVALE che costruirà tubazioni per il settore navale e petrolchimico. Si tratta di una nuova realtà industriale, unica nel suo settore di riferimento per grandezza e tecnologia. La capacità di fornire la qualità migliore di questi prodotti a un livello di prezzo assolutamente competitivo assicurerà a UNIFER NAVALE la possibilità di creare sviluppo nel territorio e offrire nuove opportunità di lavoro: a regime gli occupati della nuova azienda saranno 120-130. “Determinante nello sviluppo di questo progetto – aggiunge d'Aiello – è stato il lavoro di relazione con l'assessore regionale alle Attività Produttive, Palma Costi, e la collaborazione con tutto lo staff di Sfinge, attraverso il quale sono passate le richieste di contributo e finanziamento post-terremoto. In questo caso, come in altri, il sistema Sfinge ha dimostrato di essere una valida sponda per l'attivazione di meccanismi virtuosi di riqualificazione e rilancio industriale. Per quanto riguarda l'occupazione, come amministrazione siamo già al lavoro, sempre con la Regione, per individuare percorsi di formazione adeguati alla costruzione di figure professionali che possano soddisfare i requisiti di specializzazione richiesti dall'azienda”.

“Con il rilancio di Ansa e la nascita di UNIFER NAVALE – conclude l'assessore d'Aiello – si aggiungono due tasselli che confermano i risultati della politica industriale promossa dalla Giunta Ferioli. Si vanno infatti ad aggiungere agli ampliamenti di Cigaimpianti, della Cdm, di Fiori, di Marazzi e alla nascita di Ecobloks e all'azione di accompagnamento a tantissimi artigiani verso il rafforzamento della loro modalità di produzione attraverso i bandi e il rapporto con le istituzioni. Stiamo poi seguendo con grande attenzione gli sviluppi della vicenda JColors e la riconversione dello Zuccherificio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ansa Marmitte, un nuovo polo produttivo per Finale Emilia

ModenaToday è in caricamento