rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cultura

Due rassegne musicali primaverili al Conservatorio Vecchi Tonelli

Il Conservatorio Vecchi Tonelli di Modena e Carpi raddoppia la proposta concertistica per la città di Carpi con due rassegne musicali primaverili. Una è la rassegna concertistica Inaudito 2024, con 8 appuntamenti dal'23 marzo all'8 giugno, e altri appuntamenti autunnali da definire

Prende il via anche questo anno l'edizione 2024 della rassegna concertistica "Inaudito", un evento ormai consolidato negli anni, che propone una serie di concerti di indubbio interesse musicale sia per la varietà degli organici presentati sia per le scelte musicali, che rappresentano, in alcuni casi, delle vere e proprie rarità. "Inaudito" avrà luogo nelle tre sedi che rappresentano il cuore delle istituzioni culturali e storiche della città di Carpi: l'Auditorium San Rocco, La Sala delle Vedute di Palazzo dei Pio, e il Teatro Comunale di Carpi. La rassegna è stata curata dal Conservatorio di Musica “Vecchi-Tonelli” di Modena e Carpi, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi nell’ambito del “Bando Cultura 2024”, e degli Istituti culturali del Comune di Carpi.

A conferma del lungo sodalizio tra la Fondazione e l'istituto musicale, ora Conservatorio statale, vi è la testimonianza di oltre un decennio di collaborazioni sempre nel solco di un rapporto di interscambio tra offerta musicale e cultura, nello specifico, tra ció che l'istituto di fatto produce e la propria immagine manifesta realizzata attraverso concerti, conferenze in musica ed altre tipologie di manifestazioni.

Rispetto alle passate edizioni, quest'anno si è cercato un più stretto legame con gli Istituti culturali del Comune di Carpi. Questo legame si è realizzato sia per quanto riguarda le sedi deputate allo svolgimento dei concerti, sia per un più profondo accordo di intenti e meta-obiettivi rispetto alla condivisione programmatica di molti eventi iconici della Città di Carpi, come il Festival Filosofia o la Festa del racconto,.

I concerti, in questa prima parte primaverile della Rassegna, avranno luogo principalmente presso la Sala delle vedute a Palazzo Piocon 5 appuntamenti che vedono protagonisti gli allievi che frequentano i Corsi di Alta Formazione provenienti da tutta Italia, costituendo così un vero e proprio patrimonio musicale che il Conservatorio di Modena e Carpi è fiero di presentare al pubblico.

Il concerto di apertura di Inaudito è il 23 marzo alle 18, nella Sala delle Vedute, con il trio Classic Trio with Reed, pianoforte, clarinetto e violoncello. Saranno eseguiti brani di Beethoven, Brahms e Bruch.

Gli altri quattro appuntamenti nella Sala delle Vedute, tutti alle 18, sono il 20 aprile, con la chitarra di Domenico Susca, nel concerto "Sei corde in Recital"; l'11 maggio, sarà la volta del concerto “Fiatinsieme I Fiati protagonisti della musica europea", con l'ensemble "Armonia di Corte Estense" che eseguirà brani di Mozart, Haydn, Donizetti, D'Indy, Roussel.

Il 18 maggio il concerto del Trio d'archi con Oboe proporrà musiche di W. A. Mozart e Malcom Arnold, e l' 8 giugno, il concerto "Nino Rota: oltre le Colonne; le composizioni vocali da Camera, Canzoni, Arie e Romanze".

La rassegna Inaudito prevede poi due appuntamenti presso l'Auditorium San Rocco, il 14 aprile alle 16,30, con il concerto a chiusura del Workshop Internazionale della Metodologia Suzuki; e l'8 Maggio alle 21, con "All we need is love! L'amore è pop", concerto del Coro del Corso di Didattica della Musica.

Un appuntamento sarà infine ospitato dal Teatro comunale di Carpi, il 25 maggio alle 21, con il concerto Gualdi 100! Cento anni dalla nascita di Henghel Gualdi", eseguito dall'Orchestra di Fiati, con Corrado Giuffredi al Clarinetto.

Un'altra iniziativa del Conservatorio Vecchi Tonelli è il Festival del Duo Pianistico, che si svolgerà per cinque venerdì consecutivi a partire dal 12 aprile, alle ore 18, presso l'Auditorium Rustichelli (via San Rocco 5).

I concerti del duo pianistico saranno proposti da docenti e studenti del Conservatorio, con una scelta musicale di brani per pianoforte dei più importanti compositori vissuti tra Otto e Novecento, come Schubert, Debussy, Ravel, Poulenc, Chopin e altri.

Si parte il 12 aprile con il duo Elyane Laussade, pianista australiana di fama internazionale e Giuseppe F. Modugno, direttore del Conservatorio Vecchi Tonelli, che eseguiranno brani di F. Schubert e J. Brahms.

Tutti i concerti, di entrambe le rassegne, sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due rassegne musicali primaverili al Conservatorio Vecchi Tonelli

ModenaToday è in caricamento