Giornata della Memoria: mostra, teatro e libri per la Fondazione Fossoli

Ricco programma della Fondazione Fossoli che culminerà sabato 28 gennaio con lo spettacolo "Tiergartenstrasse 4 - Un giardino per Ofelia" ad ingresso gratuito al Comunale di Carpi

Sono molteplici le attività organizzate dalla Fondazione Fossoli in occasione della Giornata della Memoria 2017. Due mostre, due presentazioni di libri, uno spettacolo teatrale, proiezioni per i ragazzi delle scuole secondarie e la riapertura del Campo di Fossoli. Il 27 gennaio, infatti si terrà l’apertura straordinaria del Campo dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 e sarà inaugurata la mostra documentaria “Perché non accada mai più – Ricordiamo” a cura dell’Associazione Regionale ANFFAS. La mostra, che rimarrà allestita fino al 12 marzo, presenta la questione dell’uso ideologico fatto dal nazismo della teoria medica dell’eutanasia, ripercorrendo le motivazioni culturali, scientifiche e politiche che portarono allo sterminio di oltre 300.000 disabili nel periodo precedente l’inizio della guerra. La scelta tematica non è casuale in quanto si ricollega direttamente al progetto Storia in viaggio. Da Fossoli a Mauthausen (2017) che vedrà coinvolti gli studenti delle scuole superiori di Modena e provincia e che visiteranno il Castello di Hartheim, uno dei cinque luoghi nel Reich in cui fu attuato il Programma T4.

Sullo stesso tema anche lo spettacolo “Tiergartenstrasse 4 – Un giardino per Ofelia” che sarà portato in scena dalla Compagnia del Teatro dell’Argine al Teatro Comunale di Carpi, sabato 28 gennaio ore 21. Lo spettacolo, ad ingresso gratuito, torna a Carpi dopo oltre 100 repliche nei teatri di tutta Italia e, per le scuole che intendono partecipare, è possibile riservare alcuni posti per i propri studenti contattando la Fondazione Fossoli. Prima dello spettacolo gli studenti avranno inoltre la possibilità alle ore 19 di incontrare la Compagnia teatrale per capire cosa li ha spinti, dieci anni fa, a portare in scena una pièce teatrale sul tema del Programma T4.

Il ricco programma per la Giornata della Memoria inizierà con la presentazione di Nessun gesto di pietà. La requisizione dei beni ebraici in area modenese dal 1938 al 1945 libro di Giulia Dodi che avverrà sabato 14 gennaio alle 18:30 presso la Libreria la Fenice in via Mazzini 15, Carpi. Sempre presso la Libreria la Fenice, sabato 28 gennaio alle ore 18:30 la direttrice della Fondazione Fossoli Marzia Luppi discuterà con Francesca Paci de La Stampa del suo libro Un amore ad Auschwitz. Una storia d’amore dai contorni leggendari, inspiegabilmente e ingiustamente dimenticata ricostruita per la prima volta in tutti i suoi aspetti grazie a fonti attinte dall’archivio del museo statale di Auschwitz, documenti dell’epoca e testimonianze dirette dei pochi sopravvissuti.

La seconda mostra curata dalla Fondazione Fossoli Immagini dal Silenzio. La prima mostra nazionale dei lager nazisti attraverso l'Italia 1955-1960, sarà inaugurata martedì 24 gennaio alle ore 10:30 presso l’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna. Prima dell’inaugurazione ci sarà un seminario di formazione sul tema della memoria della deportazione con lo storico Carlo Saletti e con Elisabetta Ruffini direttrice dell’ISREC di Bergamo. 

Per tutte le altre iniziative di cui la Fondazione è partner, si rimanda al sito www.fondazionefossoli.org 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento