rotate-mobile
Cultura

Luigi Guicciardi torna in libreria con "Il ritorno del mostro di Modena"

Un nuovo protagonista, il Commissario Giovanni Carrisi, è alle prese con una serie di omicidi che sembrano ispirarsi al macabro modello del mostro di Modena

E' uscito in libreria "Il ritorno del mostro di Modena", ultimo romanzo fiction di Luigi Guicciardi, scrittore modenese padre del famoso Commissario Cataldo. 

Protagonista dell'opera ambientata nella Modena contemporanea è, però, un nuovo personaggio, un giovane commissario dal nome Giovanni Carrisi che dovrà impegnarsi in una macabra indagine di cronaca nera, un déjà-vu che catapulta il lettore indietro nel tempo, negli anni violentemente segnati dalla furia omicida del mostro di Modena.

"Ne Il ritorno del mostro di Modena vi è preciso un richiamo al mostro di Modena, oltre alla volontà di non dimenticare" - racconta Luigi Guicciardi - "All'epoca avevo 30 anni e l'ombra del serial killer che uccise 10 prostitute e che non fu mai identificato permane nei miei ricordi e - penso - nei ricordi di molti modenesi. E' un tema di macabra attualità che ho voluto riportare nel romazo fiction e che penso possa dare un contributo di riflessione in merito al mistero criminale e sociale: aspetti quali la professione e la dipendenza da sostanze stupefacenti delle vittime contribuirono a creare un atteggiamento di sottovalutazione dell'aspetto umano della vicenda nell'opinione pubblica modenese e, in seguito, nazionale".

Il Commissario Giovanni Carrisi, che nulla sa dei barbari omicidi del mostro di Modena, si immerge nei racconti e nelle vicende di quel macabro periodo per investigare e tentare di risolvere un caso dal medesimo modus operandi.

Sinossi de "Il ritorno del mostro di Modena"

Guarito nel corpo, ma ancora segnato dal dolore dei ricordi, il giovane commissario Giovanni Torrisi, finita la convalescenza per Covid, rientra in servizio, ma deve impegnarsi immediatamente in una nuova indagine, quando alcune donne – di età diversa, ma tutte prostitute – vengono via via assassinate nel Modenese. L'inchiesta, molto difficile, pare destinata ad arenarsi, finché un'altra vittima, che si aggiunge alla sanguinosa lista, fa pensare che il misterioso killer si stia ispirando al macabro modello del “mostro di Modena”, che tra il 1983 e il 1995 uccise varie prostitute senza esser mai identificato. L'ipotesi investigativa, suffragata da più di un indizio, sembra però scoppiare all'improvviso, quando l'ultima a cadere sotto le coltellate del mostro è una donna ben diversa della Modena-bene, ricca e influente, nonché amica personale del commissario...

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luigi Guicciardi torna in libreria con "Il ritorno del mostro di Modena"

ModenaToday è in caricamento