Giovedì, 24 Giugno 2021
Cultura

"La notte dell’equinozio", il romanzo d'esordio di Mauro Ignazio Alò

Il docente modenese pubblica il suo primo libro per la casa editrice Alter ego

Un originale e adrenalinico thriller che si rivela piano piano ai lettori attraverso il percorso del protagonista nel dedalo della sua memoria, perché le amnesie di Elia Greco potrebbero nascondere segreti che forse nessuno dovrebbe conoscere. Si presentà così "La notte dell’equinozio" (Alter ego edizioni), romanzo d'esordio di Mauro Ignazio Alò, ingegnere ed insegna matematica e fisica presso un liceo scientifico di Modena, città in cui vive.

La realtà, per Elia Greco, è proprio come appare dal finestrino del treno che lo sta portando al paese natio: un susseguirsi di eventi che fluiscono sfiorandolo, per poi dissolversi nella memoria. Un’inspiegabile angoscia lo tormenta, qualcosa sembra voler emergere dalla cortina buia in cui affonda il suo passato. 

Le indagini di Lara Ferri – investigatrice privata – e di Riccardo Nardi – commissario di polizia che lotta contro una grave malattia – si intrecciano, e gradualmente iniziano a far luce sui misteri che si celano dietro i vuoti di memoria di Elia. 

Qualcuno, però, li vuole fermare. Qualcuno non vuole che si scopra la verità, perché le amnesie di Elia Greco potrebbero nascondere segreti che forse nessuno dovrebbe conoscere. Intanto Greg Lucas, vecchio giornalista d’assalto, è a un passo dal far luce sugli esperimenti che vengono portati avanti all’interno dei laboratori di un’importante casa farmaceutica. 

Ed è proprio qui, nel dedalo che si aggroviglia dietro la bocca dei nuovi laboratori ai piedi delle Alpi, che tutti sembrano scivolare inesorabilmente, inghiottiti dal cuore oscuro e implacabile di una sola notte, la notte dell’equinozio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La notte dell’equinozio", il romanzo d'esordio di Mauro Ignazio Alò

ModenaToday è in caricamento