rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cultura Polo Leonardo / Via Aristotele, 33

Roberto Vecchioni, Francesco Costa e Serena Dandini protagonisti del marzo firmato 'Forum Eventi'

I tre autori saliranno sul palco di via Aristotele per presentare le loro ultima novità editoriali, a partire da venerdì 8 marzo

E' un calendario che si arricchisce continuamente quello del BPER Banca Forum Monzani di Modena (via Aristotele, 33): 'Forum Eventi', la rassegna organizzata da BPER Banca, in collaborazione con Ubik e con il patrocinio del Comune di Modena, propone tre nuovi incontri gratuiti con gli autori dall'8 al 24 marzo.

Si comincia venerdì 8 marzo alle 21 con la presentazione dell'ultimo libro di Roberto Vecchioni "Il silenzio e il tuono" (Einaudi): un romanzo fatto di lettere, ma non un romanzo epistolare come gli altri. Si alternano due voci: da una parte c'è lui, Roberto Vecchioni, che racconta a un fantomatico nonno alcuni degli episodi più significativi della sua vita. Il nonno, dal canto suo, non gli risponde mai: forse non ce n'è bisogno, forse lo conosce fin troppo bene. Le sue lettere sono invece indirizzate ad altri personaggi, veri o immaginari, e affrontano gli argomenti più disparati. Che si tratti di Schubert, di bizzarre teorie sugli ingorghi stradali o di scrittori russi che conosce soltanto lui, ne scrive sempre con la medesima, grandissima passione. E anche se le lettere di Roberto raccontano la storia di una vita e quelle del nonno sono puro pensiero, capita di rimanere spiazzati, perché ogni tanto parlano di qualcosa che sembra essere accaduto a entrambi. Di un palco illuminato, ad esempio, e di un uomo che chiede di essere chiamato amore. Ma, soprattutto, della morte di un figlio, e del dolore lacerante che non ti abbandona mai. Cinquantatrè lettere, cinquantatrè momenti sfolgoranti per catturare «l'ombra sfuggente della verità». In un tempo in cui il prima e il dopo possono confondersi, e persino, forse, illuminarsi a vicenda.

C'è una storia che ascoltiamo da un po' di tempo, e descrive la più grande superpotenza del pianeta come in balìa di un irrimediabile declino. In realtà gli Stati Uniti d'America stanno attraversando un momento affascinante e contraddittorio, poco compreso e per certi versi unico nella loro vicenda nazionale; lo spiega il vicedirettore del giornale online «il Post» Francesco Costa che - dopo un successo editoriale, un podcast ormai cult e l'esordio televisivo - torna in libreria con il libro "Frontiera" (Mondadori) e lo presenta al pubblico del Forum domenica 17 marzo alle 17.30. Costa accompagna pubblico e lettori in un viaggio on the road nel Nuovo Mondo: l'aria che si respira oltreoceano è elettrica, le tensioni razziali si sono inasprite e c'è un ex presidente che ha cercato di restare al potere dopo la sconfitta, che deve rispondere di oltre 90 gravi capi d'accusa e che nonostante questo è venerato da un'agguerrita minoranza della popolazione.  Eppure sta succedendo anche altro: gli Stati Uniti hanno ampliato la forza lavoro, stanno riducendo le diseguaglianze, hanno innescato una rinascita industriale, hanno approvato il più grande investimento di sempre contro il cambiamento climatico. Com'è possibile che queste cose accadano contemporaneamente, nello stesso posto? La risposta è nell'esplorazione di un paese che trova sempre il modo di mostrarci le prove generali di quello che vedremo dalle nostre parti, nel bene e nel male.

"Volevo essere Marianne Faithfull". Questo pensava Serena Dandini, adolescente mentre, in una grigia aula scolastica, sognava di vivere le gesta trasgressive di quella che aveva eletto come sua musa personale. E oggi la scrittrice la fa rivivere, insieme a tante altre, da protagonista del suo nuovo libro, "La vendetta delle muse" (HarperCollins) che presenta al Forum Monzani domenica 24 marzo alle 17.30. Vendetta perché la scrittrice ne ribalta la prospettiva: non più oggetti da idolatrare, da cantare, da dipingere o da amare, ma donne vere, con sogni, passioni, pulsioni e vita, tanta vita. Alternando epica e ironia, Serena Dandini ha deciso di ribaltare lo sguardo sulle muse: spaziando tra epoche e luoghi, ha tratteggiato il profilo di donne esemplari per lei fonte d'ispirazione: dalla Faithfull ad Anita Garibaldi, da Colette a Sophie Germain e alle altre scienziate espropriate dai colleghi maschi, fino a Eve Babitz, che fu musa di artisti e rockstar e grande scrittrice, a Gala, che fece del ‘musismo' un'arte. Una legittima vendetta di donne straordinarie, che popolano le pagine di questo libro con le loro storie, a volte esaltanti, a volte commoventi.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero con prenotazione consigliata sul sito www.forumguidomonzani.it. Gli appuntamenti sono visibili anche in streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del BPER Banca Forum Monzani. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Vecchioni, Francesco Costa e Serena Dandini protagonisti del marzo firmato 'Forum Eventi'

ModenaToday è in caricamento