rotate-mobile
Guida

Agricoltura, primo bando per l'Appennino modenese

E’ previsto che il contributo sia concesso fino ai primi 50 ettari di superficie agricola con un meccanismo di riduzioni per chi chiederà aiuti oltre i 20 e fino a 50 ettari. Per coloro che hanno in conduzione più di 50 ettari il contributo sarà percepito fino al massimo ai primi 50 ettari. Le domande alla provincia entro il 15 giugno

E' uscito il primo bando del nuovo Programma di sviluppo rurale 2014-2020; si tratta della misura 13 che annualmente concede contributi alle imprese agricole di montagna. Dal 18 maggio e fino al 15 giugno 2015, gli agricoltori dell'Appennino modenese potranno accedere ai contributi che mettono a disposizione 150 euro per ettaro di superficie agricola condotta dal 16 maggio 2015 al 15 maggio 2016. La superficie condotta per ottenere il contributo dovrà ricadere in uno dei 18 comuni montani (per Marano solo una parte del territorio).

E’ previsto che il contributo sia concesso fino ai primi 50 ettari di superficie agricola con un meccanismo di riduzioni per chi chiederà aiuti oltre i 20  e fino a 50 ettari. Per coloro che hanno in conduzione più di 50 ettari il contributo sarà percepito fino al massimo ai primi 50 ettari. Quindi, ad esempio, un agricoltore di montagna che coltiverà, fino ad almeno a maggio 2016, 20 ettari di medica facendo la domanda potrà percepire tre mila euro di contributo.

«Dobbiamo innanzitutto ringraziare la Regione - sottolinea Romano Canovi, consigliere provinciale delegato alle Politiche agricole - che è riuscita ad aprire il bando e a consentire agli agricoltori di montagna di accedere all’indennità compensativa anche per quest’anno, ancora di transizione tra le due programmazioni dello sviluppo rurale. Una importante novità - aggiunge Canovi - rispetto alla precedente programmazione è il riconoscimento del contributo a  tutti gli agricoltori di montagna, anche quelli che hanno più di 65 anni di età. La nostra montagna, quindi, sono certo risponderà con un numero di domande superiore alla media degli ultimi anni, 600 domande modenesi per 1,6 milioni di euro solo per Modena erogati nel 2014 con il precedente Programma. Queste risorse daranno respiro ai nostri agricoltori di montagna, alle prese con una crisi del parmigiano-reggiano ancora molti difficile».

Le domande devono essere consegnate alla Provincia di Modena in via Scaglia est 15, dove è possibile ricevere informazioni ulteriori, oppure recandosi in uno degli uffici agricoli di Pavullo, Sassuolo e Vignola (informazioni disponibili anche nel sito www.agrimodena.it).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura, primo bando per l'Appennino modenese

ModenaToday è in caricamento