Meteo | Domani possibili nevicate fino in pianura e forte vento

L’arrivo di una perturbazione determinerà maltempo diffuso in Emilia-Romagna nel corso di Giovedì 26 Marzo, con la neve che sarà probabile anche sulle aree pianeggianti. Vediamo insieme il dettaglio

Generali condizioni di tempo perturbato interesseranno la nostra regione nel corso di Giovedì 26 Marzo, già partendo dalle ore notturne. Assisteremo a precipitazioni diffuse, che potranno risultare nevose fin sulle aree pianeggianti dell’Emilia, mentre in Romagna la quota neve sarà in graduale rialzo. Venti da tesi a forti lungo la costa da Nord-Est, moderati settentrionali altrove con forti raffiche in Appennino. Mare molto mosso sotto costa, localmente agitato al largo.

NOTTE, dalle ore 00 alle ore 06 di Giovedì 26 Marzo

Instabilità in progressivo aumento, con precipitazioni che da localizzate tenderanno a divenire diffuse entro la prima mattinata. Nel corso delle ore notturne i fenomeni riguarderanno la Romagna, laddove tenderanno ad innescarsi delle convergenze tra la ventilazione da Nord-Ovest e quella da Est/Nord-Est proveniente dal mare. Tali convergenze potranno favorire l’innesco di rovesci che potrebbero risultare nevosi fin sulle pianure interne ed a tratti sul settore costiero. Le aree più probabili si individuano tra Lughese e Faentino e successivamente tra Forlivese, Cesenate e Riminese.

MATTINA, dalle ore 06 alle ore 12 di Giovedì 26 Marzo

Nel corso della mattinata graduale estensione delle precipitazioni dalla Romagna all’Emilia, con neve possibile fin sulle aree di pianura specie in prossimità dei centri urbani lungo la via Emilia, in particolar modo tra le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia. Quota neve in graduale rialzo sulla Romagna, che se prima potrà vedere le ultime fioccate sulle aree pianeggianti, in seguito vedrà i fenomeni nevosi oltre i 200-300 metri.

In Emilia intensificazione delle precipitazioni da metà mattinata, con possibili accumuli di qualche centimetro fin sull’alta pianura(centri urbani in prossimità della via Emilia). Fenomeni meno consistenti verso la bassa, con episodi misti o temporanee fioccate, mentre sul Ferrarese prevarrà la pioggia, di intensità debole/moderata.

POMERIGGIO, dalle ore 12 alle ore 18 di Giovedì 26 Marzo

Parziale attenuazione dei fenomeni ad est, con instabilità più concentrata verso i rilievi. Quota neve in rialzo sulla Romagna fin sui 500/600 metri. Sull’Emilia ancora precipitazioni, più probabili tra Appennino e alta pianura. Neve oltre i 200-300 metri, localmente più in basso tra Piacentino, Parmense e Reggiano. Non escluse temporanee fioccate sulla bassa tra Piacentino e Parmense, senza accumulo, ma in tali zone i fenomeni attenueranno rapidamente. Nel complesso accumuli abbondanti su tutta la dorsale Appenninica specie alle quote medio-alte. Possibili fino a 15-40 cm sulle aree di crinale, tra 5 e 15 sulle aree collinari, tra 0 e 10 cm nelle aree pedemontane dell’Emilia.

SERA, dalle ore 18 alle ore 00 di Giovedì 26 Marzo

Residui fenomeni lungo la dorsale appenninica, con quota neve sui 700-800 metri in Romagna e sui 300-500 metri in Emilia. Qui i fiocchi potrebbero scendere fin sui 200-300 metri tra Piacentino e Parmense. Piogge deboli su pianura e costa Romagnola.

Articolo a cura di Centro Meteo Emilia Romagna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

Torna su
ModenaToday è in caricamento