Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il Pettirosso e i Carabinieri Forestali controlli anti-bracconaggio all'Esposizione Ornitologica

 

Anche quest'anno è arrivata la telefonata da parte dei Carabinieri Forestali al Pettirosso per tenersi pronti a disposizione per l'imminente operazione che si sarebbe tenuta all' 80° edizione dell'Esposizione Internazionale Ornitologica Tenutasi nel quartiere fieristico di Reggio Emilia, Operazione condotta dai Carabinieri Forestali delle Regioni dell'Emilia Romagna e Veneto coordinati dal Nucleo Investigativo di Reggio Emilia e dal Nucleo Cites di Modena  e col prezioso supporto dei  Carabinieri del Soarda. "E così come gli anni passati il meticoloso lavoro dei Carabinieri Forestali è stato premiato col sequestro di 235 uccellini con anellini visibilmente modificati o amovibili - spiega Piero Milani, presidente de Il Pettirosso - questo lascia pensare ad una cattura illegale in natura, inoltre 487 confezioni di farmaci veterinari, per un totale in euro di varie decine di migliaia, denunciando 13 persone provenienti da tutta Italia.E come sempre accade i Volontari del Pettirosso si sono resi subito disponibili ad affiancare i Carabinieri Forestali per il recupero di cardellini, codirossoni, pettirossi lucherini e tanti altri, animali soggetti a stress spesso fatale se non manipolati correttamente, e così uno due tre quattro ... 235 tutti incassettati come se fossero le porcellane della bisnonna è si perchè anche questi sono gioielli preziosi gioielli della natura.Ora i volontari rientrano al Pettirosso, anche questa è andata ora incomincia a riabilitarli a verificare la possibilità di parassiti, si faranno tutte le cure necessarie perchè sian pronti, quandole Autorità Giudiziarie decreteranno la possibilità di liberazione, non ci resta che aspettare."

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento