Attualità

Ausl: indagine per alberghi da adibire all’isolamento di covid positivi

L’elenco sarà disponibile per una pronta attivazione di nuovi posti in caso di necessità

Come fatto l’anno passato, l’Azienda USL ha pubblicato un avviso di indagine esplorativa per reperire la disponibilità di strutture alberghiere da dedicare all’isolamento delle persone positive al covid, compresi eventuali profughi.

Questa opportunità è pensata per p azienti positivi al coronavirus dimessi dagli ospedali della provincia o comunque persone asintomatiche o con pochi sintomi, che non hanno la possibilità di trascorrere il periodo di isolamento al domicilio, per ragioni logistiche o sanitarie. Allo stesso modo potranno essere ospitate persone  in attesa di diagnosi ma con sintomi riconducibili all’infezione, sempre nel caso in cui  non in grado di assicurare la quarantena al proprio domicilio.  A ciò si aggiunge la possibilità che nelle strutture individuate possano essere ospitati profughi anch’essi necessitanti di un periodo di quarantena o di isolamento.

Durante le fasi più acute della pandemia sono stati due gli hotel a disposizione delle persone positive al covid: il Tiby a Modena e il Concordia Hotel a San Possidonio. Complessivamente le due strutture mettevano a disposizione circa 120 posti.

Il  bando, con data di scadenza 20 ottobre 2021 alle ore 12,  è consultabile nella pagina  dedicata ai Bandi di gara e avvisi del Servizio Tecnico Ausl. Le strutture devono proporre tutte camere dotate di proprio bagno, disporre di ascensori, essere esenti da barriere architettoniche ed essere collocate in provincia di Modena. Con le strutture di volta in volta individuate in base alle esigenze aziendali verranno stipulati contratti di locazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ausl: indagine per alberghi da adibire all’isolamento di covid positivi

ModenaToday è in caricamento