rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

A 18 anni dalla strage, cerimonia commemorativa per i Caduti di Nassirya

Le autorità al monumento di viale Martiri questa mattina

Il ricordo delle vittime di Nassirya, “come di tutte le vittime di tutte le guerre, ci richiama all’impegno contro i terrorismi e gli integralismi” e a ribadire che “pace, libertà, democrazia, diritti e doveri sono la chiave di Modena, dell’Italia e dell’Europa che vogliamo”. Lo ha affermato il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli intervenendo durante la cerimonia di commemorazione che si è svolta al Monumento ai Caduti in viale Martiri della Libertà in occasione del 18° anniversario dell’attentato alla base italiana in Iraq nel quale, nel 2003, morirono 28 persone, tra le quali 17 militari e due civili italiani.

Facendo riferimento alle attuali crisi internazionali, il sindaco ha sottolineato l’aumento delle disuguaglianze nel mondo che genera tensioni e la necessità di una “chiara strategia unica dell’Unione europea”.

Alla cerimonia, con la prefetta Alessandra Camparota e il comandante della Accademia generale Davide Scalabrin, hanno partecipato le autorità cittadine e militari, insieme a rappresentanti delle associazioni combattentistiche. Dopo la deposizione della corona d’alloro, monsignor Giuliano Gazzetti, vicario generale dell'Arcidiocesi di Modena – Nonantola, ha guidato una preghiera a ricordo dei caduti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 18 anni dalla strage, cerimonia commemorativa per i Caduti di Nassirya

ModenaToday è in caricamento