Attualità

Un concorso per selezionare il “Piatto Piacere Modena”

Al progetto, che ha coinvolto gli allievi delle classi 4° dell’Istituto d’Arte Venturi di Modena, hanno aderito anche gli chef di 32 ristoranti del Consorzio Modena a Tavola

Un concorso per selezionare il “Piatto Piacere Modena”, con l’intento di promuovere i prodotti modenesi a denominazione d’origine e i prodotti del marchio collettivo “Tradizione e Sapori” della Camera di Commercio di Modena, nel loro legame con il territorio provinciale. È quello che sta vivendo in questi giorni la sua fase finale, con la riunione delle due giurie, tecnica ed istituzionale, per decretare i vincitori. 

Tale progetto, che coinvolge anche 32 ristoratori soci del Consorzio Modena a Tavola, prevede l’ideazione di un piatto “fisico”, la cui parte grafica è stata studiata dalle classi 4^ dell'Istituto Venturi attraverso un progetto scolastico e realizzato materialmente da una ceramica modenese. Piatto che si deve completare con una ricetta esclusiva in esso servita, da inserire nel menù e diversa da ristorante a ristorante, che può consistere in un antipasto, un primo, un secondo o un dolce, purché nella preparazione sia previsto l’utilizzo di almeno tre prodotti tipici modenesi. 

La prima ad esprimersi sarà la giuria tecnica, che valuterà gli elaborati degli studenti del Venturi domani 8 Giugno presso Palatipico. Essa è composta dalla designer Roberta Luppi, dall’artigiano della ceramica Giuliano Montorsi, da un grafico di Intersezione e dalla Preside dell’Istituto d’Arte Venturi, professoressa Luigia Paolino.  

Entro giovedì 10 Giugno sono poi attesi anche i voti dei componenti la giuria istituzionale, di cui fanno altresì parte alcuni membri della già citata giuria tecnica come la designer Roberta Luppi - affiancata da un ulteriore designer dello studio Matteo Thun di Milano - la Preside dell’Istituto d’Arte Venturi professoressa Luigia Paolino e l’artigiano della ceramica Giuliano Montorsi, a cui si aggiungono il Presidente della Camera di Commercio di Modena Giuseppe Molinari, gli chef Anna Maria Barbieri e Luca Marchini, il Vicepresidente Claudio Guidetti e Milena Ferrari per Piacere Modena ed Vicepresidente della Fondazione Agroalimentare Modenese F.A.MO. Anna Anceschi.  

“Tale progetto – spiega il Presidente di Piacere Modena Enrico Corsini - si configura come un programma di attività di ripartenza, con obiettivi molteplici ma tutti finalizzati alla valorizzazione dell’intera filiera. In particolare promuovere i prodotti a denominazione d'origine e i prodotti tipici del territorio modenese, promuovere la provincia di Modena come destinazione turistica, aumentare l'afflusso di clienti nei ristoranti del Consorzio Modena a Tavola, nonché supportare l'intera filiera agroalimentare modenese”.
 

L’attività promozionale avverrà dunque all’interno dei 32 ristoranti del Consorzio Modena a Tavola situati in tutto il territorio provinciale, a cui è stato chiesto di inserire nel loro menù una portata speciale, il Piatto Piacere Modena. La creatività della preparazione della portata è affidata agli chef, con la condizione imprescindibile di contenere almeno tre prodotti DOP e IGP di Modena e che possa essere sempre proposta in abbinamento ad un calice di Lambrusco DOC di Modena.

 
La premiazione dei vincitori si terrà lunedì 14 Giugno nella Sala Leonelli in Camera di Commercio di Modena e avverrà alla presenza del Presidente Giuseppe Molinari, del Sindaco Gian Carlo Muzzarelli, della Preside dell’Istituto Venturi Luigia Paolino, della designer Roberta Luppi e dei Presidenti di Piacere Modena Enrico Corsini e di Modena a Tavola Stefano Corghi e degli chef Anna Maria Barbieri e Luca Marchini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un concorso per selezionare il “Piatto Piacere Modena”

ModenaToday è in caricamento