Nuova Esselunga di Modena, i lavori nel comparto slittano a inizio 2021

La Giunta comunale ha dato l’ok al Piano particolareggiato. Nelle prossime settimane la convenzione urbanistica con Esselunga, poi il permesso di costruire

Prenderà il via nei primi mesi del 2021 - e non entro fine anno come inizialmente preventivato - il cantiere per la rigenerazione urbana dell’area dell’ex Consorzio agrario a Modena, a partire dalla realizzazione del parcheggio coperto, che poi verrà trasferito al Comune, e presumibilmente dallo stralcio dell'intervento che prevede la nuova struttura commerciale di Esselunga.

Nei giorni scorsi, su proposta dell’Assessore all’Urbanistica Anna Maria Vandelli, la Giunta comunale ha dato il via libera al Piano particolareggiato di iniziativa privata per la riqualificazione e il recupero funzionale del comparto tra via Fanti e via Canaletto insieme alle controdeduzioni alle valutazioni e ai pareri pervenuti nella fase di pubblicazione dello stesso. Entro qualche settimana verrà stipulata la convenzione urbanistica tra Comune e la società Esselunga spa e saranno rilasciati il permesso di costruire e i titoli edilizi necessari per far partire l’intervento.

“La riqualificazione dell’area dell’ex Consorzio agrario – sottolinea l’assessore – rappresenta un indubbio beneficio per la comunità locale sotto il profilo della riqualificazione urbana e della rigenerazione del patrimonio edilizio della zona, oltre che un miglioramento della viabilità esistente in termini di mobilità sostenibile ciclopedonale, di accessibilità e di parcheggi pubblici. Il nuovo comparto si inserirà, infatti, nell’area Nord di Modena già interessata da numerose azioni di rigenerazione urbana portate avanti dall’Amministrazione nell’ambito del Piano Periferie. L’intervento di Esselunga – prosegue Vandelli – porterà inoltre un beneficio anche sotto il profilo occupazionale, attraverso la realizzazione del punto vendita che incrementerà l’offerta di lavoro. Nell’ambito dell’operazione saranno infine previste azioni per la valorizzazione del vicino centro di vicinato Sacca”.

Nuova viabilità nel comparto, aprono quattro cantieri

In particolare, la società realizzerà opere di urbanizzazione per un importo complessivo di oltre 5 milioni 300 mila euro, a scomputo degli oneri di urbanizzazione e in parte del contributo straordinario previsto (verserà all’Amministrazione una quota rimanente pari a poco più di 180 mila euro oltre al contributo di costruzione). Oltre alle dotazioni territoriali a scomputo degli oneri, infatti, la società finanzierà interventi per un importo complessivo pari a 1 milione 450 mila euro. In particolare, Esselunga finanzierà una serie di interventi relativi al sistema della mobilità e accessibilità carrabile e ciclopedonale coerenti e complementari con gli scenari di riqualificazione previsti nel Piano Periferie: dalla realizzazione delle infrastrutture per l’urbanizzazione degli insediamenti, attrezzature e spazi collettivi a opere infrastrutturali diffuse, dentro o fuori dal comparto, funzionali all’intervento di trasformazione urbanistica del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento