Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

La dottoressa Agnese Razzoli è la vincitrice della seconda edizione del Premio NEOTRON S.p.A

Il riconoscimento è stato istituito dall’azienda in memoria del suo fondatore il dottor Gian Carlo Gatti e destinato alla miglior tesi di laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche di Unimore

Una giovane laureata di Unimore ha vinto la seconda edizione del Premio NEOTRON S.p.A., istituito dall’azienda modenese che ha voluto ricordare la memoria del suo fondatore, il dottor Gian Carlo Gatti.

Il Premio NEOTRON del valore di 2.500 euro, destinato alla migliore tesi di laurea conseguita nell’Anno accademico 2019/2020 nel Corso di Laurea Magistrale di Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (CTF) di Unimore, è stato assegnato alla dottoressa Agnese Razzoli che si è laureata con 110 e lode con una tesi, svolta presso la Kymab Ltd, Cambridge in Inghilterra, dal titolo “Developability screening and stability study on Iron homeostasis regulating therapeutical monoclonal antibodies developed by Kymab LTD”. Relatrice della tesi la prof.ssa Cecilia Rustichelli del Dipartimento di Scienze della Vita e tutor aziendale dott. Luca Badiali, già laureato in CTF presso Unimore.

La cerimonia di conferimento del premio si è tenuta lunedì 11 ottobre 2021 presso l’Aula Magna del Palazzo del Rettorato (via Università,4) a Modena alla presenza dell’Amministratore Delegato della NEOTRON S.p.A. dott. Andrea Rizzo, della Direttrice del Dipartimento di Scienze della Vita prof.ssa Daniela Quaglino e del Presidente del Corso di studio in CTF di Unimore prof. Fabio Prati.

Il premio - spiega il dott. Andrea Rizzo Amministratore Delegato della NEOTRON S.p.A. - si inserisce nel quadro delle storiche e consolidate relazioni fra Neotron e l’Università di Modena, che rappresenta per la nostra azienda una fucina di competenze e di talenti nei settori del controllo degli alimenti, dei cosmetici e dei prodotti farmaceutici. Relazioni che intendiamo possibilmente rafforzare in futuro, anche attraverso l’avvio di progetti specifici di collaborazione, essendo l’innovazione e la ricerca elementi cruciali per una azienda come la nostra che opera sempre più nei mercati internazionali e compete in forza delle proprie competenze distintive”.

La selezione delle tesi, che sono state presentate per la partecipazione al bando, è stata affidata ad un comitato scientifico che ha valutato gli elaborati tenendo in considerazione l’originalità, la completezza delle tematiche affrontate ed il rigore metodologico applicato al lavoro di tesi.

La tesi di laurea tratta di studi di sviluppo e stabilità effettuati su anticorpi monoclonali dalla sequenza interamente umana, prodotti mediante tecniche di ingegneria genetica e DNA ricombinante, destinati alla terapia di disordini ematologici, come beta talassemia, sindrome mielodisplastica e anemia associata ad infiammazione cronica. In particolare, durante gli studi, sono state condotte sofisticate valutazioni chimico-fisiche che hanno permesso di individuare i candidati farmaco più promettenti e consentito la loro presentazione in una formulazione idonea, permettendo quindi il successivo passaggio alla sperimentazione pre-clinica e clinica. 

“Sono estremamente grata per il riconoscimento ricevuto, assolutamente inaspettato. Desidero ringraziare - afferma la dott.ssa Agnese Razzoli di Unimore - il Dipartimento di Scienze della Vita e il Corso di Studi in CTF per gli entusiasmanti anni passati insieme, Kymab per avermi reso partecipe della sua innovativa ed ambiziosa ricerca, la dott.ssa Rustichelli e il dott. Badiali per avermi seguito con grande cura ed affetto infine la famiglia e gli amici sempre al mio fianco.” 

Durante il suo percorso di studio, la dott.ssa Razzoli si è sempre distinta per interesse e dedizione. Essendo stata selezionata come la migliore studentessa del suo corso, - afferma la prof.ssa Cecilia Rustichelli di Unimore - ha svolto uno stage di 12 mesi presso i laboratori Kymab (UK), durante i quali ha caratterizzato, mediante tecniche analitiche avanzate, prodotti a base di anticorpi monoclonali. Questo periodo all’estero ha rappresentato per la dott.ssa Razzoli un significativo momento di crescita personale e soprattutto scientifica, considerando gli importanti risultati conseguiti. Esprimo quindi le mie più vive congratulazioni alla vincitrice e ringrazio la ditta Neotron per il premio e per la costante e proficua collaborazione col nostro corso di studio”.

“Il corso di laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche – dichiara il prof. Fabio Prati Presidente del corso di Studi in CTF di Unimore - è particolarmente grato per questo premio di laurea che Neotron ha voluto rinnovare ed evidenzia il legame del corso di studio con le aziende legate ai molteplici aspetti del mondo del farmaco. Quest’anno l’attribuzione del riconoscimento premia non solo il merito, ma anche la determinazione della dottoressa Razzoli che, in un difficile contesto di pandemia, ha portato a compimento con risolutezza la sua tesi sperimentale all’estero e contribuisce a promuovere l’avvicinamento delle giovani studentesse alle discipline STEM (Science, Technology, Engineering e Mathematics)”.

La dott.ssa Agnese Razzoli è stata recentemente ammessa alla Scuola di Dottorato Clinical and Experimental Medicine (CEM) di Unimore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dottoressa Agnese Razzoli è la vincitrice della seconda edizione del Premio NEOTRON S.p.A

ModenaToday è in caricamento