rotate-mobile
Attualità

Allarme prezzo carburanti. Federconsumatori: “Aumenti choc, vigilare sugli abusi”

Gli aumenti dei carburanti di questi ultimi giorni hanno visto un incremento del 30% sullo scorso mese di dicembre. Federconsumatori lancia l'allarme e mette in guardi i consumatori da eventuali abusi

Gli aumenti dei carburanti di queste ore consegnano a tutti i cittadini gli effetti economici della crisi internazionale in corso.

In poche settimane, e soprattutto in pochi giorni, i prezzi di benzina e diesel sono schizzati alle stelle, con un incremento del 30% sullo scorso mese di dicembre.

Per un pendolare che ogni giorno per lavoro percorre in auto 50 km gli incrementi significano, solo per il percorso casa lavoro, quasi 500 euro di spese in più all’anno, ai quali aggiungere ovviamente quelli percorsi per altri motivi.

“I consumatori hanno poche tutele- fa sapere Federconsumatori- Tra queste l’obbligo di comunicazione del prezzo dei carburanti al MISE da parte del singolo gestore."

"La mancata comunicazione del prezzo praticato alla pompa può determinare una sanzione fino a 3000 euro. Da ciò discende la possibilità di verificare i prezzi sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, oppure su numerose app che consentono ai consumatori, anche in un quadro drammatico come il presente, di ricercare il prezzo più conveniente. Purtroppo è consentita la comunicazione settimanale, che determina a volte (in questo caso spesso) la non coincidenza con il prezzo indicato al MISE e quello effettivamente praticato.”

Prezzi del carburante, quali sono i distributori più convenienti a Modena

Sono infatti giunte alcune segnalazioni a Federconsumatori, e l’associazione ha avvisato tutti di riferirsi alla Guardia di Finanza per verificare l’esistenza di abusi.

“Fioriscono- prosegue l’associazione- i cartelli dei benzinai che informano che il prezzo è deciso dall’insegna. E’ il caso di ENI, insegna coi prezzi più elevati, dove molti esercenti hanno esposto il prezzo di 2,464 euro al litro per il servito e 2,244 per il self. In realtà alcuni esercenti, non molti, praticano prezzi più contenuti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme prezzo carburanti. Federconsumatori: “Aumenti choc, vigilare sugli abusi”

ModenaToday è in caricamento