rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità Jacopo Barozzi / Viale A. Tassoni, 8

Lo storico Cinema Teatro Arena riapre le porte alla città

Non solo proiezioni cinematografiche, lo spazio ospiterà anche spettacoli, concerti e talk. Il primo incontro, "Cultura futuro Comune", mercoledì 10 aprile con l'artista Manuel Agnelli

Era il 1956 quando il Cinema Arena aprì per la prima volta le porte alla città di Modena alla presenza di un giovanissimo Mike Bongiorno. Il primo film ad andare in proiezione fu "Pane, amore e..." con Vittorio De Sica e Sophia Loren.

Oggi lo storico edificio con la sua iconica sala da 400 posti e 200 metri quadri di palco si ripresenta alla città fedele negli arredi anni '50 - quelli che non è stato possibile recuperare sono stati degnamente sostiuiti - ma totalmente ristrutturato dal punto di vista tecnico, impiantistico e di accoglienza (è stata ridisegnata la zona del bar e aggiunta un'area ristoro con cucina).

VIDEO | Nuova vita per lo storico Cinema Teatro Arena dopo la riqualificazione

Un progetto voluto dalla proprietà - nella persona di Anna Maria Limongelli, vedova di Giulio Cuoghi che, insieme al fratello Fernando, gestiva il cinema - , iniziato circa dieci anni fa e realizzato con il supporto del Comune, in particolare dell'assessora all'urbanistica Anna Maria Vandelli e dell'assessore alla cultura Andrea Bortolamasi. E che non si fermerà qui: per la proprietà si tratta infatti di un primo passo per il recupero e la rifunzionalizzazione dell'intero isolato. 

Il Cinema Teatro Arena rinnovato - 9 aprile 2024

Un percorso portato avanti da Nicolò Flace, nipote di Anna Maria, che si occuperà anche della parte di rassegna culturale. Il via è domani - mercoledì 10 aprile - con un incontro durante il quale verranno svelati anche i prossimi appuntamenti: "Proiezioni cinematografiche ma anche spettacoli, concerti, talk. Eventi mirati per farci conoscere alla città in attesa di settembre, quando proporremo un calendario continuativo che potrebbe iniziare proprio in occasione del Festival Filosofia", ha spiegato.

"Un nuovo spazio per fare cultura in un quadrante già protagonista di importanti lavori di riqualificazione, come quelli all'ex Ospedale Sant'Agostino e al Palazzo dei Musei, sempre sotto il segno della cultura", il commento dell'assessore alla cultura Andrea Bortolamasi. 

L'esordio 

È dedicato alle esperienze sviluppate in questi anni e alle prospettive della cultura a Modena l’incontro in programma mercoledì 10 aprile, alle 18, nella sala del cinema Arena di viale Tassoni 8 al termine del percorso di riqualificazione realizzato dai proprietari della struttura che si appresta a rientrare nel circuito degli appuntamenti culturali e di spettacolo.

Con il titolo “Cultura futuro Comune” l’iniziativa vuole mettere in dialogo alcune delle voci dello scenario culturale modenese. Intervengono il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e l’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi e chiude, sul ruolo che l’ente pubblico può svolgere nello sviluppare politiche culturali e sull’importanza della creatività nello sviluppo della città, l’artista Manuel Agnelli, recente protagonista dell’opera rock di David Bowie “Lazarus”, una produzione di Emilia-Romagna Teatro, con la regia di Walter Malosti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo storico Cinema Teatro Arena riapre le porte alla città

ModenaToday è in caricamento