rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Attualità

Diocesi di Carpi, il punto sui cantieri della ricostruzione post-sisma

L’Ufficio Patrimonio Immobiliare della Diocesi di Carpi rende noti gli aggiornamenti riguardanti l’attività di ricostruzione post-sisma del patrimonio

Nell’ambito del Programma delle Opere Pubbliche della Regione Emilia Romagna - Agenzia Ricostruzione - per la ricostruzione post-sisma del patrimonio diocesano, in cui la Diocesi di Carpi ha il ruolo di soggetto attuatore, e si avvale per ciascuna istanza di uno specifico Responsabile Unico del Procedimento (Rup), sono in corso alcuni importanti passi finalizzati a concludere i cantieri in corso e all’apertura di nuovi cantieri.

Prosegue il cantiere per le opere di riparazione post-sisma dell’Oratorio di San Gaetano - Novi (Rup arch. Mauro Pifferi); si prevede che l’Oratorio possa essere riaperto al culto nel mese di maggio.

È stato presentato in Regione il progetto esecutivo delle opere di riparazione post-sisma dell’asilo parrocchiale di Gargallo di Carpi (Rup ing. Luca Capellari). Appena arrivate le necessarie autorizzazioni espleteremo le procedure di affidamento lavori e avvieremo le opere.

Procedure appalti

Sono in corso le procedure di aggiudicazione appalti per l’apertura di tre cantieri: Chiesa di Fossa di Concordia (Rup arch. Mauro Pifferi); Campanile della chiesa di San Paolo a Concordia (Rup arch. Mauro Pifferi); Chiesa di San Martino Spino di Mirandola (Rup Isabella Colarusso). Entro la metà di gennaio si sono svolti i sopralluoghi delle imprese che hanno risposto all’invito presso i siti di prossimo cantiere; 

Lo scorso 7 febbraio sono scaduti i termini per la consegna della documentazione di gara da parte delle imprese relative alla Chiesa di Fossa di Concordia e al Campanile della chiesa di San Paolo a Concordia; le gare non sono andate deserte (com’è noto rischio oggi pericolosamente incombente). E’ in corso la nomina delle commissioni di gara per la selezione delle imprese che si aggiudicheranno degli appalti della Chiesa di Fossa di Concordia e del Campanile della chiesa di San Paolo a Concordia;

 Entro la metà di febbraio scadranno i termini per la consegna della documentazione di gara da parte delle imprese relative alla Chiesa di San Martino Spino di Mirandola.

Ricostruzione privata MUDE

Nell’ambito della ricostruzione privata MUDE, che vede come soggetto attuatore le Parrocchie e fa riferimento agli Uffici Ricostruzione dei rispettivi Comuni, sono stati avviati i cantieri dei lavori di riparazione post-sisma dell’Ex asilo di via Luosi, Parrocchia di Santa Maria Maggiore - Comune di Mirandola.

Proseguono gli adempimenti per avvio lavori della Canonica di Limidi, Parrocchia di Limidi - Comune di Soliera ( oltre al contributo MUDE l’intervento ha ottenuto anche un contributo della CEI recentemente confermato) e della Canonica di Cortile, Parrocchia di Cortile - Comune di Carpi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diocesi di Carpi, il punto sui cantieri della ricostruzione post-sisma

ModenaToday è in caricamento