San Possidonio entra nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente

Un nuovo servizio di Anagrafe più semplice con l’obiettivo di snellire e facilitare il lavoro. Il Comune di San Possidonio entra così nell’Anpr, Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente

Dal 16 di giugno di quest’anno, dopo l’adempimento delle azioni necessarie alla migrazione dell’anagrafe locale, il Comune di San Possidonio è subentrato nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR).

Il nuovo servizio- spiega il Sindaco Casari Carlo- segna l’ingresso del nostro Comune in un processo di semplificazione, necessario per snellire il lavoro degli uffici, evitare duplicazioni di comunicazioni con le pubbliche amministrazioni, e garantire maggiore certezza e qualità al dato anagrafico”.

L’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), istituita presso il Ministero dell’Interno, è infatti la banca dati nazionale nella quale dovranno confluire progressivamente le anagrafi comunali, un sistema integrato che consente ai Comuni di svolgere i servizi anagrafici ma anche di consultare o estrarre dati, monitorare le attività, effettuare statistiche.

Prima dell’Anagrafe Unica della Popolazione Residente (ANPR) le nostre identità erano disperse in anagrafi comunali. Il progetto ANPR le sta raccogliendo in una sola anagrafe, guadagnando in efficienza e risparmiando soldi ed energia. Attualmente i Comuni subentrati in ANPR sono 6.183 su quasi 8.000 comuni italiani.

Cosa cambia  per il cittadino?

Prima di tutto il comune può rilasciare certificazioni anagrafiche anche a cittadini non residenti nel comune stesso.

Attraverso l’area riservata del Portale ANPR i cittadini possono consultare i propri dati anagrafici e stampare direttamente dal sito la propria autocertificazione in maniera semplice ed efficiente; il cittadino avrà accesso a tutti i suoi dati anagrafici sia per consultarli sia per autocertificarli. Il servizio è limitato ai residenti nei comuni già transitati in ANPR.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Coronavirus, il calo si conferma anche oggi. Solo 191 casi a Modena

Torna su
ModenaToday è in caricamento