rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Vasta operazione della Polizia contro le baby gang, controlli anche Modena

L'operazione della polizia contro le gang giovanili: gran parte degli arrestati è minorenne. Coinvolte 14 province italiane:Arezzo, Bari, Catania, Genova, Milano, Modena, Napoli, Palermo, Padova, Pescara, Reggio-Emilia, Rovigo, Salerno e Verona

Dall'alba di oggi anche Modena è stata toccata da una vasta operazione svolta dalle Squadre Mobili e dalle SISCO della Polizia di Stato, che ha portato a quaranta arresti in 14 province diverse. Si tratta di un'indagine che ha coinvolto le province di Arezzo, Bari, Catania, Genova, Milano, Modena, Napoli, Palermo, Padova, Pescara, Reggio-Emilia, Rovigo, Salerno e Verona, in zone che nel recente passato erano state teatro di episodi delittuosi riconducibili a gruppi criminali composti soprattutto da giovani.

Infatti, delle 40 persone finite in manette circa il 25% sono minorenni, mentre delle oltre 70 persone denunciate, un terzo sono under 18. Sono state sequestrate pistole, armi da taglio e tirapugni nonché centinaia di dosi di droga, alcune delle quali nei pressi di un istituto scolastico, e diverse somme di denaro per un totale di circa 10.000 euro, perlopiù provenienti dallo spaccio.

Gli interventi hanno riguardato soprattutto aree di aggregazione giovanile e in contesti contigui al mondo dei trapper. L'attività investigativa della polizia è stata svolta attraverso mirati monitoraggi di alcuni social su persone e luoghi ritenuti connessi alle devianze giovanili, hanno valorizzato il patrimonio informativo acquisito nell'ambito dell'azione di contrasto alle baby gang e allo street bullying.

Alle operazioni hanno collaborato anche 135 equipaggi dei reparti prevenzione crimine provenienti e alcune Unità cinofile per lo svolgimento delle attività antidroga, per un totale di 500 agenti.

A Modena, nello specifico, sono state effettuati mirati controlli presso luoghi di ritrovo e centri sociali per accertare la presenza di monopattini elettrici, biciclette di valore, spesso oggetto o provento di furto. Le attività sono poi proseguite in aree cittadine (parchi e autostazione) dove sono state eseguite perquisizioni mirate a carico di soggetti abitualmente dediti ad attività illecite, i cui esiti però non sono stati resi noti.

Nel corso dei controlli presso la stazione auto corriere, tre giovani di età compresa tra i 17 e i 26 anni, sono stati segnalati alla locale Prefettura in quanto detenevano ciascuno alcune dosi di sostanza stupefacente di tipo hashish ad uso personale. Complessivamente in provincia sono state identificate 330 persone, delle quali 172 minori, e sono stati controllati 80 veicoli, anche attraverso 8 posti di controllo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasta operazione della Polizia contro le baby gang, controlli anche Modena

ModenaToday è in caricamento