Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Ibride, "suv" e prezzi al rialzo: Ferrari traccia la strada da qui al 2022

Una piccola rivoluzione èer il marchio del Cavallino è stata annunciata dai vertici in occasione del Capital Markets Day che si è svolto a Maranello. In quattro anni previsti 15 nuovi modelli, tra cui Purosangue

E' un giorno di annunci importanti a Maranello. Si è svolto infatti questa mattina il Capital Markets Day di Ferrari, occasione per mettere a disposizione degli investitori istituzionali il business plan del gruppo per il 2018-2022, il primo dell'era post-Marchionne. Un piano che riserva non poche sorprese e che segna un cambiamento per certi versi storico per il marchio del Cavallino, a partire dai propulsori. Il ceo Luois Camilleri ha infatti annunciato che già entro il 2020 il 60% delle auto vendute da Ferrari sarà con motore ibrido e che la prima vettura "green" debutterà a breve sul mercato.

Questa svolta sarà accompagnata da un incremento notevole dei modelli messi in produzione. Saranno infatti ben 15 le nuove auto che verranno commercializzate da qui al 2022, comprendendo il segmento sportivo, quello granturismo e le edizioni speciali e limitate. Aumenteranno di conseguenza - soprattutto in virtù della propulsione ibrida - anche i costi di produzione, ma Camilleri ha spiegato in modo chiaro e palese che anche i prezzi delle vetture subiranno un rialzo.

Ferrari stima nel 2022 un ebitda tra 1,8 e 2 miliardi con un margine del 38% e un fatturato superiore ai 5 miliardi. Per il 2018 sono stati raggiunti anche alcuni obiettivi importanti: gli investimenti salgono da 550 a circa 650 milioni, il debito industriale netto scende da 400 a 350 milioni. Confermato l'ebitda uguale o superiore a 1,1 miliardi e oltre 9.000 consegne. Il dividendo in crescita arriverà al 30% dei profitti nel 2022 (oggi 25%) e prevede un buy back di 1,5 miliardi nei prossimi 4 anni.

Presentate le due nuove Monza SP1 e SP2, per il segmento "Icona"

Le novità non finiscono qui. Diventano infatti realtà le voci che si rincorrevano ormai da qualche anno circa la possibilità di un suv Ferrari. Camilleri ha annunciato che nel 2022 vedrà la luce un nuovo segmento mai sperimentato prima da Ferrari, ma lo stesso amministratore delegato ha scacciato il "fantasmi" del termine "suv", spiegando che sarà qualcosa di innovativo e non paragonabile agli sport utility veichles così come li abbiamo conosciuti nell'ultimo decennio. Insomma, una nuova piccola rivoluzione targata ferrari, il cui nome sarà ironicamente in contrasto: Purosangue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ibride, "suv" e prezzi al rialzo: Ferrari traccia la strada da qui al 2022

ModenaToday è in caricamento