rotate-mobile
Economia

Enel riprende la fatturazione nel cratere, ecco le agevolazioni per gli utenti

I cittadini terremotati che affidano le loro utenze energetiche al gruppo Enel incominceranno presto a ricevere le bollette arretrate. Come previsto dalle normative, le tariffe saranno del 50% inferiori alle quote normali

il Gruppo Enel informa oggi che le proprie società di vendita, Enel Energia per il mercato libero ed Enel Servizio Elettrico per il mercato di maggior tutela, riprendono la fatturazione nei comuni interessati dal terremoto. Ovviamente saranno applicate le agevolazioni tariffarie e i criteri di rateizzazione previsti dalla normativa, emanata dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas.

Per entrambe le società di vendita, il Gruppo Enel spiega che le agevolazioni si applicano in modo automatico a tutte le utenze che già esistevano nei Comuni colpiti dal sisma e a quelle dei moduli abitativi temporanei. Le agevolazioni dovranno invece essere esplicitamente richieste con un'autocertificazione dai clienti titolari di forniture (o comunque residenti) in immobili dichiarati inagibili e ubicati in uno dei comuni interessati dal sisma, per forniture diverse da quelle originarie. Dovranno inoltre essere richieste esplicitamente le agevolazioni relative ad utenze site nelle città di Bologna, Modena e Reggio Emilia nella titolarità di soggetti che hanno ottenuto la sospensione dei termini di pagamento degli obblighi tributari. 

Le agevolazioni tariffarie sia per la fornitura di energia elettrica che per il gas prevedono la riduzione del 50 per cento dei corrispettivi di rete e gli oneri di sistema per il periodo dal 20 maggio 2012 al 19 maggio 2013; la riduzione per i corrispettivi di rete sarà sempre del 50 per cento per il periodo dal 20 maggio 2013 al 19 maggio 2014, mentre del 40 per cento per gli oneri di sistema. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel riprende la fatturazione nel cratere, ecco le agevolazioni per gli utenti

ModenaToday è in caricamento