rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Economia

I turisti tornano a Modena, ma non basta a raggiungere i livelli pre-pandemia

Gli stranieri riprendono a visitare la provincia, soprattutto da Francia e Germania. Percentuali di crescita enormi sullo scorso anno, ma manca ancora un 14,7% rispetto al 2019

Ottimo andamento per il turismo modenese nel primo semestre del 2022; lasciate alle spalle le restrizioni causate dalla pandemia, gli arrivi in provincia sono più che raddoppiati passando da 148.386 nei primi sei mesi del 2021 a 304.396 da gennaio a giugno di quest'anno, con un incremento pari al 105,1%. Lo certificano i dati diffusi dalla Camera di Commercio, elaborati da quelli ricavati a livello regionale.

Dati pre-covid ancora lontani

Nonostante questo risultato incoraggiante, non si è ancora riusciti a recuperare i livelli raggiunti nel 2019, prima della pandemia: gli arrivi sono infatti inferiori del 14,7% rispetto al primo semestre 2019. Anche i risultati regionali sono piuttosto buoni, con un incremento tendenziale pari al 99,1%, tuttavia anch'essi rimangono inferiori ai dati del 2019 (-17,6%).

Immagine 2022-09-07 154902-2

Per quanto riguarda i tipi di alloggio, nel 2021 avevano retto maggiormente le strutture extralberghiere, mentre quest'anno gli incrementi maggiori riguardano gli alberghi (+107,8%), le altre strutture ricettive si fermano al +91,2%. I pernottamenti salgono in misura inferiore rispetto agli arrivi (+78,4%); perciò si riduce la permanenza media (2,4 notti) dopo che nel periodo pandemico si era notevolmente allungata arrivando ad un massimo di 2,8 notti nel 2021.

Immagine 2022-09-07 154917-2

Dove e da dove vengono i turisti

Riguardo alla provenienza dei turisti, si assiste ad un ritorno degli stranieri, che erano stati particolarmente penalizzati a causa delle forti restrizioni agli spostamenti durante la pandemia, azzerandone quasi gli arrivi. Quest'anno invece riprende il flusso dall'estero con un incremento del 308,5% rispetto al 2021, nonostante questa crescita tuttavia il confronto con il 2019 appare ancora negativo (-26,3%). Partendo da livelli molto più elevati, i visitatori italiani crescono del 76,1% e risultano più vicini ai risultati del 2019 (-9,9%).

Dopo che nel 2021 si era quasi dimezzata la quota relativa agli stranieri, grazie a questo andamento positivo le quote di visitatori per paese di provenienza stanno ritornando quasi ai livelli di pre-pandemia: il 75,1% viene dall'Italia, di cui il 13,2% dall'Emilia-Romagna, il 16,2% arriva dall'Unione Europea, il 3,3% dagli altri paesi europei non appartenenti alla UE e il 5,3% dai paesi extraeuropei.

Immagine 2022-09-07 154842-2

La maggioranza dei visitatori della nostra provincia si concentra nel comune di Modena (37,6%), seguito da Maranello (8,0%) e Formigine (7,6%), entrambi meta di numerosi viaggiatori stranieri in visita alla Ferrari. Tra i comuni dell'Appennino spicca Sestola (4,6% del totale), mentre il resto dell'Appennino arriva all'8,4%. Tra i comuni della fascia collinare emerge Castelvetro di Modena (4,1%), la somma degli altri arriva al 5,3%; infine il resto dei comuni assomma una quota del 12,1% del totale. Nei primi sei mesi del 2022 vi sono state alcune zone, molto penalizzate negli anni precedenti, che hanno registrato aumenti a tre cifre, come Sassuolo (+544,5%), Maranello (+184,1%) e Pievepelago (+186,1%); Formigine ha registrato l'incremento minore (+30,3%).

Gli stranieri si recano soprattutto nel comune capoluogo e nella zona di Maranello, mentre le famiglie italiane raggiungono in prevalenza le mete appenniniche.

Immagine 2022-09-07 154728-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I turisti tornano a Modena, ma non basta a raggiungere i livelli pre-pandemia

ModenaToday è in caricamento