rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Economia Stadio Braglia / Piazza della Cittadella

"La pubblica amministrazione deve 450 milioni alle cooperative"

Lo denuncia Lauro Lugli, presidente Legacoop Modena, che chiede l’intervento del prossimo governo affinché vengano esortate le pubbliche amministrazioni al pagamento dei debiti contratti

La cooperazione modenese delle imprese rischia la fine. Sì, perché 450 milioni di pagamenti arretrati della pubblica amministrazione verso le coop possono portare a questo. E se a questo si aggiungono i danni che ha causato il terremoto, la situazione è allarmante davvero. Lauro Lugli, presidente di Legacoop Modena, chiede l’intervento del prossimo governo: dall'occupazione al sostegno alle imprese e alla produzione, dalla proroga del pagamento di mutui e tasse allo stanziamento di risorse non solo per la ricostruzione delle prime case, ma anche dei centri storici. E soprattutto che le pubbliche amministrazioni paghino il loro debito di 450 milioni di euro. Questo ed altro Lugli lo ha confermato in una lettera nata alla vigilia di un confronto elettorale organizzato da Legacoop, Agci e Confcooperative che si svolgerà oggi a Modena tra i candidati Dario Franceschini (Pd), Anna Maria Bernini (Pdl) e Irene Tinagli (Scelta Civica - Con Monti per l'Italia). A loro verrà presentata la situazione insostenibile delle cooperative modenesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La pubblica amministrazione deve 450 milioni alle cooperative"

ModenaToday è in caricamento