Venerdì, 23 Luglio 2021
Economia

Acetum inaugura "Casa Mazzetti", struttura educativa ed esperienziale sul balsamico

A Motta di Cavezzo una nuova iniziativa dell'azienda, che ha predisposto un centro polifunzionale per raccontare al mondo l'Aceto Balsamico, IGP e DOP

È stata inaugurata ufficialmente Casa Mazzetti – the home of Aceto Balsamico di Modena. Un progetto fortemente voluto da Cesare Mazzetti e Marco Bombarda – fondatori di Acetum – che ha come obiettivo quello di avvicinare il pubblico alla cultura del Balsamico, aggettivo che ha reso Modena e provincia famosa in tutto il mondo.

Casa Mazzetti è un centro polifunzionale aperto a turisti, scuole, aziende, professionisti e amanti dei sapori autentici, un luogo capace di offrire ai propri ospiti nuovi stimoli per tenere viva una tradizione senza tempo. Un nome storico legato al marchio più importante dell’azienda per un complesso di 10mila metri quadrati, che si articola in tre edifici, l’uno dedicato alla reception e ai congressi, gli altri due dedicati ciascuno all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP e all’Ace- to Balsamico di Modena IGP.

Un segnale importante anche per lo sviluppo del territorio che porta la firma di ABF, la compagnia inglese - leader mondiale del food - che un anno fa ha rilevato Acetum. A partire dal mese di otto- bre infatti Casa Mazzetti aprirà le porte al pubblico offrendo un’esperienza unica: sarà infatti possi- bile passeggiare all’interno di un Teatro composto da 5600 botti di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, osservare la Biblioteca del Balsamico e fare esperienze multimediali e sensorialiapprofondendo aspetti tematici legati al grande aceto di Modena.

Casa Mazzetti inoltre ospita Hercules, la botte più grande del mondo. Con i suoi 274mila litri di capacità, un’altezza di ben 8 metri e un diametro di 7,50, Hercules è interamente realizzata da do- ghe senza giunture longitudinali, e ha sottratto il titolo al precedente detentore, la botte da birra denominata “Gigante di Heidelberg”. Per omaggiare e promuovere la produzione più tipica del suo territorio, Hercules ospita Aceto Balsamico di Modena IGP, e in occasione dell’apertura di Casa Mazzetti ha ceduto qualche litro del suo prezioso contenuto a qualche centinaio di bottiglie com- memorative.

Domenica 30 settembre primo appuntamento pubblico per Casa Mazzetti che parteciperà alla giornata di Acetaie Aperte, con un programma davvero speciale: dalle 10 alle 18 saranno infatti organizzati tour guidati da collaboratori di Acetum, che non sono normalmente addetti ad accom- pagnare i visitatori. Si potrà quindi avere la fortuna di essere guidati tra le botti da un cantiniere, piuttosto che da un responsabile del laboratorio o anche dall’amministratore delegato o dal pre- sidente. Ciascuno contribuirà alla visita apportando il proprio punto di vista, la propria passione. A chiudere l’evento un’esibizione della Band Rulli Frulli, adolescenti e giovani con diverse abilità, che daranno vita ad uno spettacolo ritmato da percussioni e strumenti musicali autoprodotti anche con materiali “di recupero” dal sisma dell’Emilia, un’altra espressione della forza e della caparbietà della popolazione del territorio.

Cesare Mazzetti, Presidente Acetum, ha commentato: “Mio nonno mi avvicinò al sapore dell’Aceto Balsamico quando ero bambino, facendo nascere in me una passione per questo prodotto, che dopo una lunga avventura mi portò con Marco Bombarda a fondare Acetum, che in meno di trent’anni è diventata il più grande produttore di Aceto Balsamico di Modena. Abbiamo sempre mantenuti integri la passione per il prodotto e la ricerca per la qualità. Casa Mazzetti vuole essere quindi punto di riferimento della cultura del Balsamico”.

Marco Bombarda, AD Acetum, ha invece sottolineato: “Il terremoto del 2012 ha gravemente danneggiato la nostra azienda e ha distrutto la sua stori- ca sede. Noi, e tutti i collaboratori, con la tenacia tipica dei Modenesi non abbiamo mollato, e dopo la faticosa ricostruzione abbiamo deciso di creare qualcosa di nuovo e di positivo. Inoltre, credo che a questo punto non possano sussistere dubbi di nessun genere circa il rispetto degli inglesi di ABF per il territorio e per il nostro prodotto, visto che una notevole parte dell’investi- mento di 12 milioni di euro è stata sostenuta da loro, con grande volontà e determinazione, e amore per il prodotto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acetum inaugura "Casa Mazzetti", struttura educativa ed esperienziale sul balsamico

ModenaToday è in caricamento