Indagine sul commercio. Quasi tutti hanno riaperto, ma affluenza bassa per negozi e ristoranti

Bene, invece, la ripartenza nell’acconciatura. i numeri del sondaggio svolto da Lamap Modena sulle imprese associate

Quasi tutti hanno riaperto ma in quanto a soddisfazione, in questi primi giorni della Fase 2, non mancano distinguo e la maggior parte vede il futuro incerto se non grigio. Lapam Confartigianato ha lanciato un sondaggio tra i propri associati in tre settori che hanno riaperto da lunedì: commercio, benessere e ristorazione. Nel giro di 24 ore sono arrivate oltre 200 risposte da parte di altrettante imprese del territorio modenese, di queste il 42,3% del commercio al dettaglio, il 28,2% di acconciatura estetica e il 29,5% di ristorazione e somministrazione.

Il 94,9% ha riaperto e appena il 5,1% è ancora chiuso in attesa di ripartire, ma all’interno delle tre categorie ci sono differenze molto profonde. I più soddisfatti, e per distacco, sono le imprese del comparto benessere: solo 2 su 45 non hanno riaperto e tra chi l’ha fatto l’affluenza è alta per oltre la metà del campione (53,3%), media per il 40% e bassa appena nel 6,7% dei casi.

Molto diversa la situazione nel commercio dove, se solo 4 imprese non hanno riaperto, l’affluenza in questi giorni è comunque deludente: alta per poco meno di una impresa su 10 (13,8%), media per il 30,8% e bassa per oltre la metà (55,4%).

Nella ristorazione, però, la situazione è decisamente peggiore: due imprese non hanno riaperto e nessuna ha detto di avere una affluenza alta. Meno di una si dieci ha una affluenza media (8,7%) e il 91,3% ha, in questi primi giorni di apertura, una affluenza di clienti bassa, alcuni con appena 5 coperti al giorno.

L’indagine Lapam conclude con i principali problemi emersi, che sono molto diversi a seconda della categoria: per il commercio il problema principale è quello della liquidità che manca, oltre della scarsa clientela, per la ristorazione il problema maggiore in questi giorni è spiegare le regole e farle rispettare dai clienti (anche se qualcuno ha scritto che se i clienti restano così pochi mantenere il distanziamento è facilissimo…), per il comparto benessere la difficoltà maggiore è data dalla gestione dei dpi, mascherine e soprattutto guanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Vediamo tanta voglia di ripartire, come dimostrano i numeri, e al tempo stesso differenze importanti nelle problematiche tra varie tipologie di impresa – è il commento di Daniele Casolari, responsabile ufficio sindacale Lapam -. Al tempo stesso ci vengono segnalati diversi controlli alle imprese: questo – sottolinea l’esponente dell’associazione – è positivo, chiediamo nel contempo la giusta attenzione anche da parte degli organismi deputati al controllo. Le regole sono tante e occorre tenere presente che chi fa testo sono i protocolli regionali e che a questi occorre fare riferimento. E’ comprensibile assistere anche a qualche errore, ma proprio per questo in una prima fase è opportuno applicare anche il necessario buon senso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento