rotate-mobile
Economia

Canone Rai? Non lo paga un modenese su quattro – LA MAPPA

La società di comunicazione di dati Twig ha raccolto in una mappa le rilevazioni della stessa Rai sull'evasione del canone radiotelevisivo. In provincia evasione record a Fiumalbo, Riolunato e San Cesario. I comuni più virtuosi sono Sassuolo, Castelnuovo e Marano

Si tratta sicuramente della tassa più discussa e invisa dell'ampio panorama fiscale italiano: il canone Rai è da sempre al centro di un aspro dibattito politico, ed è in cima alle imposte – o in qualsiasi modo le si vogliano chiamare – più evase dagli italiani. I numeri ci raccontano che, al 31 dicembre 2014, risultava inadempiente ben il 30,5% delle famiglie. Il tasso di evasione è molto differenziato sul territorio ed è così ripartito: 26% nel Nord, 29% nel Centro Italia, 37% nel Sud e 40% nelle Isole.

La stessa Rai ha fornito i dati sull'evasione del canone, comune per comune. Qui è entrata in gioco Twig – una società che si occupa di data mining e information managing – che ha realizzato un'interessante e facilmente accessibile mappa dell'evasione. Il dato di ciascun comune mette in rapporto il numero di abbonamenti sottoscritti con il numero di famiglie residenti per provare a stimare quale sia la quota di evasione di questa tassa.

Si scopre così che la provincia di Modena risulta abbastanza virtuosa se confrontata al panorama nazionale, ma registra ugualmente una media pari a circa il 25% di evasione. Il capoluogo ne è l'emblema con un modenese su quattro che non paga il canone. Peggio di tutti fa il territorio di Fiumalbo, con una percentuale che rasenta il 50%, così come la vicina Riolunato e San Cesario sul Panaro. Mglio di tutti, invece, i comuni di Sassuolo, Castelnuovo e Marano, unici al di sotto della soglia del 20%. Ecco la mappa:

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canone Rai? Non lo paga un modenese su quattro – LA MAPPA

ModenaToday è in caricamento