rotate-mobile
Economia Fiorano Modenese

Fiorano, il nuovo supermercato fa tremare i commercianti

Sorgerà a Spezzano al confine col territorio di Maranello. Confesercenti: "Preoccupati, rischio di chiusura pmi a catena. Servono misure di sostegno al commercio di vicinato, non grandi strutture"

Una nuova struttura di vendita di generi e prodotti alimentari di 2500 metri quadrati che sorgerà nei prossimi anni al confine dei territori comunali di Fiorano e Maranello. A sollevare la questione è Confesercenti, dopo aver effettuato in proposito una serie di verifiche che hanno dato riscontro positivo. “Il luogo in cui dovrebbe trovare sede questo nuovo  supermercato di grandi dimensioni – fa sapere l’Associazione imprenditoriale non nascondendo parecchia preoccupazione a riguardo - è Spezzano e a pochissima distanza dal comune di Maranello. Facile dunque immaginare le ripercussioni che potrebbero esserci per commercio di vicinato e pmi a seguito della realizzazione di una struttura del genere. Conseguenze che non si limiterebbero alla sola area fioranese, ma che inciderebbero anche su Maranello e Formigine.”

“Non è un mistero, come di sicuro non lo era negli anni in cui è stata presa questa decisione, la situazione generata da crisi dei consumi e difficoltà economiche al tessuto imprenditoriale locale del commercio. Sommando questa dunque, al combinato-disposto dell'aumento programmato della rete distributiva tra Sassuolo e Fiorano, il risultato finale che si profila è già, se non sotto gli occhi di tutti, sotto quelli di molti. E cioè una serie di chiusure a catena che coinvolgeranno le piccole e piccolissime attività commerciali a conduzione famigliare del comprensorio della ceramica. Ribadiamo quindi quello che abbiamo già affermato a più riprese anche nel recentissimo passato: siamo fermamente contrari a forme di riconversione sul territorio, che prevedono insediamenti di strutture commerciali medie e medio-grandi, come appunto quella che dovrebbe realizzarsi a Spezzano. La rete distributiva, e non ci stancheremo di ripeterlo a costo di farlo all’infinito, è fin troppo satura. Piuttosto andrebbe tutelato il commercio di vicinato, prossimo all’estinzione se non interverranno misure concrete di sostegno”, conclude Confesercenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorano, il nuovo supermercato fa tremare i commercianti

ModenaToday è in caricamento