rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Economia

Spending Review, giovedì 26 luglio sciopero delle farmacie

Federfarma annuncia serrata e manifestazione di protesta davanti al Consiglio Regionale: "Basta tagli alla salute: chiudiamo per difendere il sistema farmacia e il diritto alla salute del cittadino"

Domani, 26 luglio, anche le 960 farmacie Federfarma della Emilia Romagna resteranno chiuse per aderire alla protesta nazionale promossa dall’Associazione dei titolari di farmacie. “Basta tagli alla salute: chiudiamo per difendere il sistema farmacia e il diritto alla salute del cittadino", questa è in sintesi la posizione di Federfarma per protestare contro le misure previste per il settore farmaceutico, proposte dal Governo nel contesto della spending review e dà appuntamento per un’azione di protesta ai rappresentanti dei farmacisti in viale Aldo Moro 51, davanti la sede della Regione Emilia-Romagna. Con la chiusura del 26 luglio le farmacie protestano per proporre una soluzione più economica per lo Stato e meno onerosa per i cittadini. Una nuova remunerazione professionale che costi meno allo Stato e consenta di trovare tutti i farmaci in farmacia. Le farmacie di turno aderiscono alla protesta ma rimangono aperte per garantire il servizio essenziale ai cittadini senza però erogare i servizi ausiliari. I cittadini sono stati informati della chiusura e delle motivazioni della protesta attraverso manifesti che sono stati esposti  presso tutte le farmacie Federfarma dell’Emilia Romagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spending Review, giovedì 26 luglio sciopero delle farmacie

ModenaToday è in caricamento