rotate-mobile
Economia Baggiovara

Terim vende i suoi beni ma spera in un'offerta d'acquisto

Pubblicato l'avviso di vendita dei beni strumentali di proprietà dell'azienda, mentre prosegue il confronto in Comune

Prosegue il lavoro del tavolo sulla Terim convocato presso il Comune di Modena, in collaborazione con la Provincia, e che si pone come obiettivo prioritario la tutela dei lavoratori dell’azienda. All’ultimo incontro, che si è svolto mercoledì 19 novembre, hanno partecipato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, l’assessora al Lavoro e Formazione professionale Ingrid Caporioni, il liquidatore giudiziale dottor Antonio Cherchi (la Terim ha aperto la procedura di concordato preventivo nel 2012) e le parti sociali.

La riunione è stata anche l’occasione per condividere il contenuto dell’avviso di vendita dei beni strumentali di proprietà Terim Spa (pubblicato su Il Sole 24 ore di oggi, giovedì 20 novembre) in particolare per quanto riguarda la clausola che prevede la sospensione dello stesso bando di vendita nel caso in cui dovesse pervenire un’offerta d’acquisto dell’azienda che preveda l’assorbimento anche parziale dei dipendenti ancora presenti. “Una clausola che abbiamo voluto inserire – spiega l’assessora Caporioni – perché è coerente con il lavoro di questo tavolo di crisi nel quale stiamo valutando diverse soluzioni che possano consentire la ricollocazione dei lavoratori”.

Dei 332 dipendenti originari della Terim, 113 hanno sottoscritto l’accordo di mobilità volontaria già alla fine del 2013. I rimanenti stanno usufruendo della cassa integrazione in deroga che sarà attiva fino al 31 dicembre 2014. In poco più di ottanta stanno seguendo un programma per la ricollocazione promosso dalla Provincia di Modena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terim vende i suoi beni ma spera in un'offerta d'acquisto

ModenaToday è in caricamento