Fiorano, aiuti per chi è rimasto senza lavoro

Dal Comune contributi straordinari a chi ha perso il lavoro e fatica e reinserirsi

Il Comune di Fiorano rilancia anche nel 2014 un bando per contributi straordinari, per contrastare gli effetti del perdurare della crisi economica e della ricaduta sui nuclei familiari del territorio, in particolare su quelli i cui componenti sono più esposti al rischio di perdita dell’occupazione o ad un difficoltoso reinserimento lavorativo a causa di fattori quali l’età elevata, la bassa scolarizzazione, le difficoltà linguistiche.

Il bando assegna un contributo mensile con l’obiettivo specifico di alleviare la situazione economica dei nuclei familiari soggetti a perdita o riduzione del reddito; viene erogato in modo continuativo, per un numero di mesi che viene definito dalla Giunta in relazione alle risorse finanziarie disponibili, ed è finalizzato a sostenere i nuclei familiari in difficoltà in attesa che questi recuperino la propria capacità reddituale attraverso una ripresa parziale o totale del lavoro.

Il contributo straordinario si articolata in tre fasce distinte, rispettivamente di 350, 400 o 450 euro mensili. Possono presentare la domanda di contributo i cittadini residenti nel Comune di Fiorano da almeno 2 anni e che hanno perso l’occupazione o sono interessati da procedure di sospensione del rapporto di lavoro, per circostanze esclusivamente riconducibili all’attuale congiuntura economica, a partire dal 1 settembre 2008.

Saranno esclusi dal contributo i richiedenti che risultino titolari di diritti reali su beni immobili o nel cui nucleo familiare sia presente anche un solo soggetto titolare di diritti reali su beni immobili, escluso l’abitazione di residenza. Saranno esclusi anche i lavoratori licenziati per giusta causa.

Per la determinazione dell’ammontare dei contributi si stilerà una graduatoria sulla base di criteri riconducibili a tre aree, relative rispettivamente: alla condizione occupazionale, alle condizioni economiche generali e alla condizione sociale. La graduatoria dei richiedenti sarà strutturata con l’attribuzione di un punteggio massimo di 100 punti, 40 dei quali verranno assegnati in caso di adesione del richiedente ad attività di volontariato civico. Le domande di partecipazione possono essere presentate a partire dal 13 gennaio al 7 febbraio. Ci sarà poi una seconda graduatoria, con domande da presentare dal 5 al 30 maggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La domanda per l’ammissione all’erogazione del contributo deve essere compilata unicamente sui moduli predisposti e disponibili sul sito comunale o allo Sportello sociale del Comune di Fiorano, presso il quale il richiedente, su appuntamento, potrà ricevere aiuto nella compilazione. Dovrà poi essere consegnata direttamente da parte dell’interessato presso l’Ufficio protocollo del Comune di Fiorano, nella sede municipale, entro la scadenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Si masturba in piazza, fermato accanto al palco del Radio Bruno Estate

  • Contagio, 5 casi nei comuni di Formigine, Castelnuovo e Modena

  • Contagio, 8 positivi in più. La metà è legata sempre dal focolaio romagnolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento