rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Meteo

Un Novembre caldo e con meno pioggia del previsto, massime fino a 20°C

E' stato il 9° Novembre più caldo della storia, è così che l'osservatorio geofisico di Modena annuncia dati anomali. Massime fino a 20°C e meno pioggia della media stagionale, dati che devono far riflettere sullo stato di salute del nostro pianeta

Le anomalie nelle temperature climatiche continuano a scalare le classifiche storiche, e così gli esperti dell’Osservatorio Geofisico del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” hanno definito questo mese il 9° mese di novembre più caldo con 10.7°C in centro a Modena. Elevate comunque le temperatore a ridosso dell’estate di San Martino superiori ovunque ai 20°C. La vera grande anomalia dei mesi trascorsi riguarda la temperatura media dell’anno meteorologico (dicembre 2015-novembre 2015) che per quanto riguarda le temperature medie è stato il secondo di sempre, o almeno dal 1830 a oggi. Abbondanti le precipitazioni con 738.4 mm complessivi a Modena. 

"E' UN'ANOMALIA CHE SI REGISTRA DEL 2014". “Grazie agli ultimi giorni del mese – afferma Luca Lombroso - che hanno visto scendere le temperature al di sotto della media stagionale, ma comunque assai più tipiche del periodo rispetto alle giornate straordinariamente miti di inizio mese non è stato battuto alcun record. E’ da sottolineare che il mese di novembre record appartiene comunque al 2014, e che quest’anno l’anomalia è risultata particolarmente marcata in montagna e alle quote medio-alte dell’atmosfera. Basti ricordare che si è toccato il valore record mensile di “zero termico”, a ben 4.234 m lo scorso 10 novembre”.

UN NOVEMBRE CON MASSIME DI 20°. Gli estremi giornalieri hanno visto una temperatura massima di 20.3°C il 9 novembre in Piazza Roma a Modena, che non è record assoluto mensile (22.8°C nel 2002), anche se si contraddistingue per essere risultata decisamente anomala considerato l’autunno inoltrato. Notevoli anche i 22.7°C nello stesso giorno al Campus di Ingegneria di Modena, e 20.4°C al Campus San Lazzaro di Reggio Emilia, valori davvero inusuali anche per l’estate di San Martino.  

Le piogge sono risultate pari a 61.6 mm nella stazione storica sul Palazzo Ducale di Modena, poco sotto alla media mensile (61.3 mm), ma solo grazie alle abbondanti precipitazioni del 21 novembre, quando ne caddero 49.6 mm, che fanno di questo giorno il più piovoso del mese e il terzo giorno più piovoso di tutto il 2015. Un anno meteorologico, che si conclude con Novembre, caldo il 2014/15, ma anche piovoso, per Modena con 738.4 mm complessivi di precipitazioni in Piazza Roma, superiori ai 660.6 mm statistici del periodo e che seguono un ancor più piovoso 2013/14 con 820.6 mm, mentre per opposto il 2010/11 e 2012/13 furono piuttosto siccitosi. 

Se per le temperature il segnale di aumento, locale e globale, è evidente, per le piogge – riflette Luca Lombroso dell’Osservatorio Geofisico di Unimore - è più difficile capire le tendenze, in quanto si alternano periodi contrastanti di siccità e piogge talora abbondanti. Una volta di più,  il “messaggio dei dati climatici” al Vertice ONU di Parigi sul clima, la COP 21, è chiaro: il riscaldamento globale è inequivocabile ed è “estremamente probabile” che la causa determinante sia conseguenza di fattori prodotti dall’opera e iniziativa del genere umano. Le ripercussioni locali nel modenese sono evidenti grazie alla lunga serie di dati dell’Osservatorio Geofisico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Novembre caldo e con meno pioggia del previsto, massime fino a 20°C

ModenaToday è in caricamento