Ztl aperta per i ristoranti, perplessità anche nella maggioranza

L'ipotesi avanzata da Muzzarelli non convince gli alleati di Articolo Uno-Sinistra per Modena: "Scleta in conflito con il Pums. Si potrebbe ideare una sorta di “interporto“ ai margini del centro storico"

Articolo Uno Modena ed il Gruppo consiliare di Sinistra per Modena non condividono l'apertura studiata dal sindaco Muzzarelli per la Ztl di Modena. "Fatichiamo a comprendere la reale efficacia e la coerenza di questa ipotesi. Questo provvedimento, seppur ipotizzato limitatamente al solo periodo dell'emergenza sanitaria in atto, confligge in tutta evidenza con il programma del Pums che prevede invece il graduale allargamento delle aree ZTL oltre alla riduzione dei parcheggi a pagamento nell'intorno del centro storico dichiarato patrimonio Unesco", spiega la forza politica che rappresenta la sinistra in Consiglio Comunale.

Per gli alleati del Pd ci sono però anche questioni meno "ideali" e più pragmatiche: "Riteniamo complicato e difficilmente attuabile, se non a fronte di importanti impieghi di personale preposto al controllo, il metodo che s'intenderebbe sperimentare, ovvero quello di impegnare gli esercenti a comunicare alla Polizia Municipale l'accesso dei clienti registrandone preventivamente le targhe qualora intendano accedere con i propri mezzi privati. I clienti potrebbero quindi circolare in centro, dovrebbero trovare un parcheggio, ritirare il pasto e tornare a casa. In questo modo sarebbe praticamente impossibile conoscere il reale tempo di sosta dei clienti in ZTL e verificare quindi se effettivamente si limitato ad una rapida entrata/uscita per il ritiro del pasto".

Articolo Uno-Sinistra per Modena offre anche una possibile alternativa: "Si potrebbe ideare una sorta di “interporto“ ai margini del centro storico, come ad esempio nel piazzale di largo Sant’Agostino, per far incontrare lì domanda e offerta. I clienti, venendo da fuori, troverebbero comodo l'approdo al centro, risolvendo il problema della trasmissione delle targhe alla Polizia Municipale e dell'accesso in ZTL".

"Pur comprendendo le reali difficoltà che i ristoratori operanti in centro storico hanno in questo complicato periodo, riteniamo che la proposta in questione non possa essere una soluzione di reale conforto e anzi rischi di comportare il potenziale congestionamento del centro storico cittadino anche alimentando un conflitto con i cittadini residenti", sottolineano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento