rotate-mobile
Politica

Cgil, bandiere a lutto per l'omicidio di Bernardette Fella

Iniziativa simbolica del sindacato modenese, che vuole sottolineare l'importanza delle misure di contrasto alla violenza sulle donne. Calzolari: "Diffondere i valori di parità e rispetto"

La Cgil di Modena espone da oggi la bandiera a mezz’asta listata a lutto per esprimere netta condanna dell’ennesimo femminicidio che ha visto coinvolta BernardetteFella, una donna modenese di 55 anni. Autore del delitto reo confesso è il compagno della donna già denunciato in passato per maltrattamenti nei suoi confronti. 

"Anche in una provincia evoluta come Modena e con un elevato tasso di emancipazione femminile, sono purtroppo radicati comportanti aggressivi nella relazione uomo-donna che trovano origine nel permanere di una cultura patriarcale e nella relazione possessiva verso il corpo delle donne - commenta Tamara Calzolari, della segreteria Cgil Modena - La regione Emilia-Romagna ha approvato nei mesi scorsi un Piano Antiviolenza che deve velocemente entrare in funzione, partendo dalle azioni di educazione/formazioni ai giovani sul rispetto della diversità tra i sessi, e basato anche sul sostegno alle donne maltrattate (con potenziamento dei Centri e sostegni economici/relazionali) e sul recupero e cura degli uomini maltrattanti". 

"Spetta a tutti i cittadini, sia nei luoghi di lavoro che nella società civile, diffondere i valori di parità e rispetto che sono l’unico antidoto al proliferare di fenomeni violenti e intollerabili come quello successo oggi a Modena", aggiunge la sindacalista, che poi esprime a nome della Cgil "la propria vicinanza ai familiari della vittima e ribadisce il proprio impegno ad ogni forma di contrasto alla violenza di genere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil, bandiere a lutto per l'omicidio di Bernardette Fella

ModenaToday è in caricamento