Elezioni Vignola, i nomi degli eletti in Consiglio Comunale

La vittoria di misura consegna al centrosinistra 10 consiglieri su 16. Mentre la Lega chiede il riconteggio

Nelle scorse ore l'Ufficio Elettorale di Vignola ha ufficializzato la vittoria di Emilia Muratori, nuovo sindaco eletto per appena 17 voti di vantaggio su Angelo Pasini. Questa prima conferma certifica la ripartizione dei seggi in consiglio comunale, assicurando al centrosinistra un premio di maggioranza corrispondente a 10 seggi su 16 totali.

Eleggono consiglieri qattro liste della coalizione che sosteneva Muratori. A farla da padrone è ovviamente il Pd, che ottiene 7 consiglieri: in base alle preferenze ottenute, risultano eletti in quest'ordine: Federico Folloni, Fabjola Kodra, Cesare Venturelli, Giulia Caliò, Linda Zacchi, Daniela Piani e Giacomo Tacconi.

Un consigliere a testa per tre delle liste alleate del Pd. Vignola Coraggiosa elegge Giulia Cremonini, Vignola Cambia conferma la figura di Mauro Smeraldi e la lista Muratori Sindaca vede eletto Luca Righi.

Al centrodestra vanno invece sei seggi, il primo dei quali assegnato di diritto al candidato sindaco sconfito, Angelo Pasini. La Lega elegge tre consiglieri, che in ordine attualmente risultano Simone Pelloni, Luca Rangoni e Barbara Badiali. Un eletto anche per Fratelli d'Italia, Antonio Francesco Orlando, e per Vignola per Tutti, Roberta Amidei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A distanza di alcune ore anche la Lega, che era rimasta in silenzio dopo la bruciante sconfitta al fotofinish, interviene ufficalmente con il segretario provinciale Romani: “È necessario fare chiarezza sul risultato: la manciata di voti di differenza fra Pasini e Muratori rende necessaria una verifica del risultato. Che siano 100, 1 o 17 i voti di scarto fra i candidati, i vignolesi hanno il diritto di essere governati da chi ha vinto con certezza le elezioni: una vittoria che non deve lasciare dubbi o zone d’ombra. Vignola merita di essere guidata da amministratori che abbiano incassato la maggioranza, senza che vi siano incertezze sul reale esito delle elezioni. Dal momento che sembra vi siano molte contestazioni e potrebbero esservi schede scartate o errori banali, è indispensabile procedere con una attenta verifica”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento