Multa a chi fa l'elemosina, il sindaco di Sassuolo ci ripensa

Menani in un videomessaggio si dice disponibile a cambiare il regolamento: "Il nostro obiettivo non è colpire la vecchietta che fa l'elemosina, che non rivecerà mai la sanzione. L'obiettivo chiaro è colpire l'illegalità"

Il sindaco leghista di Sassuolo, Gianfrancesco Menani, fa marcia indietro sulle multe a chi concede l'elemosina ai mendicanti in città, annunciate la settimana scorsa dopo l'approvazione a tema del Consiglio comunale. 

"C'è la disponibilità a modificare l'articolo 61 del regolamento di polizia urbana, perchè l'obiettivo è colpire la malavita che sta dietro il racket oltre all'accattonaggio molesto, non chi aiuta gli altri". È in sintesi il contenuto del videomessaggio che Menani ha condiviso questa mattina, sollecitando "la cittadinanza alla collaborazione ed all'attenzione a tutte le regole che impongono il distanziamento sociale e le protezioni individuali in questo avvio della cosiddetta fase 2". 

Si difende il sindaco: "È stato strumentalizzato l'articolo in questione, il nostro scopo non è colpire la vecchietta che fa l'elemosina o chi ha davvero bisogno. Abbiamo sbagliato? Non lo so, so che come sindaco mi dico pronto anche a modificare l'articolo, adesso. Noi, di sicuro, aiutiamo le persone in difficoltà".

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento