Montecreto, nuova gestione per gli impianti sciistici

Sarà Winterpolis srl a gestire gli impianti di risalita verso il Cimone. Per il Comune forte risparmio e un obiettivo di rilancio turistico. Si parte l'8 dicembre

La gestione degli impianti scioviari di Montecreto, inclusa la seggiovia Stellaro di arroccamento che serve le piste del comprensorio sciistico del Monte Cimone, è stata affidata dal Comune all’azienda Winterpolis srl. L’apertura degli impianti è prevista per venerdì 8 dicembre.

L’affidamento degli impianti scioviari è stato affidato ufficialmente all’azienda Winterpolis srl, la cui sede si trova a Sestola, con determina n.115 del 19/10/2017. Per la prima volta si tratta di una gestione pluriennale, sono infatti previsti 6+6 anni di impegno per l’azienda sestolese, che prenderà a carico gestione, manutenzione e apertura degli impianti sciistici per garantire la continuità all’accesso.

“Le precedenti gestioni della seggiovia hanno visto affidamenti annuali, che inevitabilmente hanno portato all’incertezza nella continuità di un progetto turistico strutturato; ora ci aspettiamo di completare un disegno più grande, che includa una gestione continuativa degli impianti di risalita, ma anche una parte di ospitalità e gastronomia relativa al rifugio Monte Cervarola, l’obiettivo è proseguire e migliorare l’ottimo lavoro che è stato fatto sull’estivo e renderlo fruibile tutto l’anno” è il commento di Leandro Bonucchi, sindaco di Montecreto.

Massimo Mazzolani, AD di Winterpolis, aggiunge: “Stiamo correndo per riuscire ad aprire gli impianti entro il Ponte dell’Immacolata, nonostante i tempi tecnici siano piuttosto ridotti; il Monte Cervarola ha grandi potenzialità che vorremmo riuscire a mettere a frutto nell’intero arco dell’anno”.

Grazie a questa manovra, il Comune di Montecreto sarà in grado di garantire l’apertura degli impianti, risparmiando inoltre mediamente 100mila euro l’anno sul bilancio, di cui fanno parte i consumi, le pratiche burocratiche e i costi vivi di produzione e mantenimento della neve. Restano a carico del Comune solo ed esclusivamente le spese relative alle revisioni degli impianti, alle scadenze previste per Legge. L’amministrazione sta inoltre lavorando sulle infrastrutture per garantire l’ammodernamento e il collegamento con il comprensorio del Monte Cimone, attraverso impianti adeguati e maggiormente tecnologici.

Gli impianti presi in considerazione sono nel dettaglio: Seggiovia “Esperia” (in comproprietà al 50% con il Comune di Sestola), che dalla località “I Grotti” si congiunge a Passo del Lupo; Seggiovia biposto “Stellaro-Rovinella” in località Monte Cervarola; Sciovia del “Cervarola”; Rifugio all’arrivo a Monte della seggiovia Stellaro; Piste di discesa; Impianto di innevamento al servizio delle piste di discesa, completo di stazione interrata di pompaggio; n.2 tappeti mobili: collegamento del raccordo dei Grotti - Esperia e sopra la seggiovia “Stellaro-Rovinella”. Il nuovo gestore dovrà garantire l’apertura minima degli impianti secondo il “Calendario aperture del Consorzio del Cimone”, con l’applicazione dello stesso tariffario invernale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

Torna su
ModenaToday è in caricamento