Finale Emilia, dopo un anno Palazzi presenta una nuova giunta

Dopo le dimissioni di Claudio Marchesi, per motivi personali, il sindaco Palazzi ridisegna la sua squadra. Entra l0ex dirigente regionale Fernanda Paganelli

Il Consiglio Comunale di questa sera ratificherà - salvo sorprese dell'ultimo secondo - la rimodulazione della Giunta Municipale, a poco meno di un anno dal suo insediamento, in conseguenza delle dimissioni per motivi personali dell'assessore a Scuola e Servizi Sociali, Claudio Marchesi. “Ringrazio a nome mio e di tutti gli assessori - dice il sindaco Sandro Palazzi - l'amico Marchesi per l'ottimo lavoro svolto in questo anno, durante il quale le difficoltà da superare non sono mancate, e per la perfetta sintonia con cui si è operato, anche dal punto di vista umano, nell’interesse della Comunità. Siamo davvero dispiaciuti delle sue dimissioni, ma non abbiamo potuto fare altro che prenderne atto e ripartire con un'unità di intenti ancora maggiore, se possibile. Abbiamo, inoltre, colto l'occasione, sulla base dell'esperienza maturata in questi ormai 12 mesi di governo, per una redistribuzione delle deleghe degli assessori al fine di cercare di ottimizzare ulteriormente il nostro comune lavoro”.

Il volto nuovo che entra in Giunta è Fernanda Paganelli, ex dirigente regionale con responsabilità nell'attività del Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni), organo del Consiglio della Regione Emilia-Romagna, e nella Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, nonché past Governatore Lions del Distretto 108Tb (che comprende le province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Rovigo, Ferrara e La Spezia). A lei vanno le deleghe a Risorse Umane, Servizi Demografici, Urp, Protocollo, Servizi Cimiteriali e Pari Opportunità.

Servizi Scolastici, Istruzione e Formazione e Associazionismo Sociale sono stati attribuiti a Gianluca Borgatti che cede all'assessore Ferrarini le deleghe a Commercio e Centro Storico, ma continuerà a occuparsi anche di Cultura, Promozione del Territorio e Monumenti, Servizi Bibliotecari e Museali, Ambiente e Rapporti con il Consiglio Comunale.

A Lorenzo Biagi - che passa a Beatrice Ferrarini lo Sport e al neo assessore Paganelli le deleghe a Personale, Servizi Demografici, URP, Protocollo e Servizi Cimiteriali - sono invece stati assegnati i Servizi Sociali e i Servizi Finanziari (Bilancio e Tributi), in precedenza di competenza del sindaco. Le altre deleghe del vice sindaco saranno: Polizia Municipale, Politiche giovanili e Sanità.

Il sindaco Sandro Palazzi, manterrà invece le deleghe a Sportello Unico Edilizia, Urbanistica, Edilizia privata, ricostruzione, Protezione Civile e sicurezza, CED e Servizi Informatici, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Energia.

Immutate le deleghe dell'assessore Rachele Randone (Segreteria, Contratti, Patrimonio, Società partecipate, Gare e appalti, Area Segretario Comunale, Contenzioso/Ufficio Legale), mentre l'assessore Beatrice Ferrarini conserva le deleghe a Frazioni, Agricoltura e Attività Produttive e acquisisce, oltre allo Sport, le deleghe a Commercio e Centro Storico, cedendo quella alle Pari Opportunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Malfunzionamento della caldaia: padre, madre e bimba di 2 anni al pronto soccorso

Torna su
ModenaToday è in caricamento