Scuola

Ritorno in classe, nidi e asili pronti ad accogliere oltre 4.700 bambini

Anno educativo al via per i bambini della fascia 0-6 anni inizia il 3 settembre. Venerdì 31 agosto un incontro formativo per insegnanti ed educatori

“Buon Anno Scuola!”, il calendario di iniziative che accompagna l’avvio dell’anno scolastico a Modena, si apre quest’anno con una riflessione sull’inclusione scolastica. L’incontro formativo, in programma venerdì 31 agosto alle 10 presso l’Aula Magna dell’Istituto Corni, è riservato al personale dei nidi e delle scuole d’infanzia comunali e della Fondazione Cresci@mo, dove ci si prepara all’imminente apertura dei servizi.

Infatti, la campanella che segna l’avvio del nuovo anno scolastico suona prima per i più piccoli che rientreranno nelle sezioni già da lunedì 3 settembre, stesso giorno per nidi e scuole d’infanzia comunali e della Fondazione Cresci@mo, poiché da un paio d’anni l’amministrazione comunale ha anticipato l’avvio dell’anno scolastico nelle scuole d’infanzia, facendolo coincidere con quello dei nidi al fine di agevolare le famiglie con più figli nella fascia d’età 0-6 anni. Dunque, tra nidi e scuole d’infanzia saranno circa 3500 i bambini che rientreranno nelle loro strutture già nei primissimi giorni di settembre.

Complessivamente sono 1.522 i bambini che frequenteranno i nidi comunali e convenzionati nell’anno educativo 2018/2019; altri 3.222 bambini frequentano le scuole d’infanzia cittadine: 934 quelle comunali, 781 della Fondazione Cresci@mo, 458 convenzionate, 189 Fism e 860 le scuole d’infanzia statali che riprenderanno l’attività didattica il 17 settembre, quando, come da calendario regionale, rientreranno in classe anche gli studenti di primarie e secondarie.

“Buon Anno Scuola! – afferma l’assessore alla Scuola Gianpietro Cavazza augurando a bambini e famiglie un anno denso di opportunità e ringraziando tutto il personale per l’impegno quotidiano – si conferma ricco di iniziative, occasioni di incontro, temi di approfondimento, varietà di linguaggi e di offerte culturali. È un appuntamento fisso che, forse, corre il rischio di essere dato per scontato; non c'è però nulla di scontato nel fatto che una città, con le sue risorse e opportunità, metta al centro la scuola. Non è banale costruire reti, connettere storie dentro e fuori un territorio per diffondere cultura ed esperienze che possano diventare patrimonio di tutti i modenesi a partire da insegnanti, educatori, genitori ed anche amministratori”.

Venerdì 31 agosto per il personale dei nidi e dell’infanzia sarà la prima occasione dopo la pausa estiva per trovarsi insieme confrontandosi sulle sfide educative che hanno davanti. Durante il seminario con Dario Ianes, intitolato “Verso una speciale normalità. Progettare contesti di inclusione per il benessere di tutti”, saranno analizzati e proposti nuovi modi di pensare l’inclusione scolastica ed educativa in un’ottica di risorse e opportunità per tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno in classe, nidi e asili pronti ad accogliere oltre 4.700 bambini

ModenaToday è in caricamento