Rugby Modena, il Donelli si prepara ad affrontare le migliori della classe

La formazione geminiana si rimette subito al lavoro in vista delle importanti sfide con in trasferta contro il Rugby Pesaro e in casa contro la capolista Piacenza. Ogier: "Possiamo continuare a muovere la classifica"

Gian Luca Ogier

Per il Donelli Modena Rugby non c'è tempo di godersi la bella vittoria contro l'Unione Rugby Tirreno, che già si avvicinano le due partite consecutive contro due delle protagoniste del campionato: in trasferta contro il Rugby Pesaro e in casa contro la capolista Piacenza. Ne parliamo con Gian Luca Ogier, coach del Donelli.

Domenica avete vinto 52 a 12 contro chi vi precedeva in classifica. Si aspettava una vittoria così larga?

Francamente no. È vero che a loro mancavano almeno tre uomini importanti, e che in sostituzione sono stati schierati ragazzi molto giovani, ma dodici del quindici iniziale erano quelli che avevamo affrontato all'andata. Mi piace pensare che siamo cresciuti anche noi.

Marco Venturelli ha festeggiato il rientro dopo l'infortunio con tre mete...

Non solo, la sua presenza si è fatta sentire in altre fasi di gioco, come la touche. In questa squadra è uno dei più esperti. Siamo contenti, ma aumentano i rimpianti per i tanti infortuni che ci hanno condizionato quest'anno. Chi ha giocato ha sempre fatto la sua parte, ma con tutta la rosa a disposizione anche chi doveva fare esperienza avrebbe potuto farla in modo più graduale.

Sono previsti altri rientri?

Forse dopo Pasqua, per le ultime giornate di campionato. Parlo soprattutto di Uguzzoni e Maccaferri. Se lo meriterebbero, si allenano anche da soli, con grande impegno e serietà, nonostante tutti i problemi che hanno avuto. Se staranno bene giocheranno, non mando nessuno allo sbaraglio. Per gli altri ne parleremo dalla prossima stagione.

Domenica andate a Pesaro, che ha perso la testa della classifica da pochi giorni...

Li incontriamo dopo una sconfitta inaspettata. Vorranno rifarsi, soprattutto davanti al loro pubblico. Sono convinto che ce la giocheremo alla pari. Tra questa partita e le prossime contro Piacenza e Livorno, dobbiamo e possiamo continuare a muovere la classifica.

Dove può migliorare Modena?

In questi giorni stiamo lavorando tanto sulla fase difensiva, concediamo troppo agli avversari e subiamo troppe mete. Dell'attacco invece sono soddisfatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

Torna su
ModenaToday è in caricamento