Sport

Romairone: "Grazie al Carpi, ora al lavoro. Ci attende un'impresa"

Presentato il nuovo direttore sportivo che prende il posto di Sogliano. “Conosco l’ambiente, io e il Carpi abbiamo fatto un percorso parallelo. Castori? E’ lo stesso di quando giocavo”.  L’ad  Bonacini: “Giusto cambiare quando qualcosa non va. Giancarlo è giovane ma già esperto, salvarsi sarà un’impresa ma ci credo”

Il Carpi volta ancora pagina.  Il patron Bonacini, azionista di riferimento, nell’introdurre il nuovo ds Romairone, nel salone conferenze della sua azienda, è scherzoso e severo: “Basta con le presentazioni, mi auguro che sia l’ultima, adesso servono i fatti. Giancarlo sarà con noi fino a giugno, in estate purtroppo qualcuno dovevo scartare scegliendo Sogliano, ma l’ho sempre stimato da avversario. Purtroppo andò in B proprio a nostre spese…. E’ giovane ma già ha accumulato diverse esperienze. Ci darà una mano per ottenere la salvezza, sarà un’autentica impresa, ma io ci credo. Ripartendo da questo gruppo di lavoro. Al mio fianco c’è Scala, che è il mio occhio sulla squadra e che è con noi già da tre anni”.

Romairone è pronto per tuffarsi nella sua prima serie A: “ E’ vero, non ci sono mai stato. Ringrazio il Carpi per avermi offerto questa grande opportunità. E’ un ambiente che già ho conosciuto da avversario. Abbiamo fatto un percorso parallelo, anche io sono partito dai Dilettanti. Perché lì sapevo che avrei potuto incidere. Poi sono andato in B e a la Spezia mi sono fermato.  Sono ottimista, perché a Carpi ci sono i valori giusti per fare calcio come piace a me. E non sono frasi fatte.  Con le idee e le persone giuste nessun traguardo è precluso.  Conosco Castori, vincemmo assieme un campionato di C2, e quando c’entri un’impresa – perché quella fu un’autentica impresa – restano i rapporti. A Lanciano fu una stagione strepitosa, qualcuno mi chiama ancora per ricordare il gol segnato da me a Chieti. Col mister  ci siamo sentiti spesso, l’anno scorso ho ammirato diverse volte la sua squadra dal vivo. A me piace parlare poco nelle interviste, ma gradisco stare vicino alla squadra per capire tutte le problematiche del calciatore. Di mercato non posso dire ancora nulla, sono appena arrivato, dovrò rendermi conto di tutto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romairone: "Grazie al Carpi, ora al lavoro. Ci attende un'impresa"

ModenaToday è in caricamento