menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si torna in vasca, partito lo sprint natalizio del nuoto modenese

Anche il mondo del nuoto, tra le mille difficoltà e le accortezze che il momento emergenziale impone, ha dato il via alla stagione agonistica con il primo impegno ufficiale degli atleti modenesi. Il weekend scorso ha visto lo svolgimento della prima prova di qualificazione ai campionati regionali di categoria con le formazioni modenesi impegnate nel concentramento Emilia gareggiando nella vasca olimpionica dello Stadio di Bologna intitolata a Carmen Longo, la giovane promessa del nuoto italiano scomparsa nella tragedia di Brema del 28 gennaio 1966, quando l’aereo che trasportava la nazionale di nuoto in Germania, impegnata l’indomani in una manifestazione internazionale, precipitò al suolo senza lasciare superstiti.

Proprio la Coppa Caduti di Brema completerà, con lo svolgimento domenica 20 della fase regionale, il lungo weekend che propone i Campionati italiani assoluti open da domani fino a sabato 19 a Riccione.

Le qualifiche ai regionali (ma anche la Brema) hanno visto ai blocchi un numero ridotto di atleti rispetto al solito. Forse dettato anche da alcuni impianti chiusi, ma nel contempo si è registrato il battesimo FIN del nuovo team NS Emilia che unisce i giovani cresciuti negli impianti gestiti da Nuova Sportiva, che per per Modena vede le piscine di Formigine e Sassuolo, e del Centro Sportivo Guardia di Finanza di Modena, compagine che si amplia dopo gli eccellenti livelli nel nuoto pinnato dove è ormai un’affermata realtà. 

Un’avventura che i dirigenti del team gialloverde, Salvatore Murano e Manielo Galasso, hanno visto possibile collaborando con l’impianto delle Dogali, il Dr. Cristian Perez, da sempre vicino al mondo dello sport e del nuoto in particolare, e condotta dal coach Matteo Poli alla direzione tecnica. La squadra presentata ai blocchi di partenza è risultata in numero ridotto causa l’ostruzione già evidenziata dai media ad inizio stagione per i rimanenti atleti che lo han seguito.

In termini di risultati i nuotatori hanno raggiunto ottimi piazzamenti ponendo ottime basi alla qualificazione ai regionali con in evidenza Ines Djebali con il miglior tempo nei 100 e 200 rana e la mezzofondista Vanessa Duzzi, entrambe classi 2007, decisamente tra le migliori della loro categoria. Brillanti anche le prestazioni degli altri due atleti schierati: Agata Bonini impegnata nella distanza più breve dello stile libero e del dorso, ha realizzato in entrambe le gare i propri primati personali, così come anche Samuele Castagnoli nei 200 rana e 200 stile libero.
L’attenzione si sposta però ora sulla punta di diamante della squadra, la nonantolana Tania Quaglieri, che da oggi con Gregorio Paltrinieri, Lorenzo Mora e Chiara Fontana, sarà di scena allo Stadio del nuoto di Riccione in occasione dei campionati assoluti, primo appuntamento nazionale in questa anomala stagione che condurrà alle olimpiadi di Tokyo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento