Martedì, 19 Ottobre 2021
Volley

Conosciamo meglio la Pallavolo Montale a tre settimane dall’esordio in B1

Un nuovo tecnico e volti nuovi che promettono bene: la formazione emiliana debutterà in casa il prossimo 17 ottobre

A Montale Rangone riposa dal 2007 Luciano Pavarotti, la cui voce ha reso immortale il celebre verso “All’alba vincerò” della Turandot. Anche la Pallavolo Montale ha tanta voglia di vincere e mancano ormai meno di tre settimane all’inizio del campionato di Serie B1. A che punto sono le ragazze della formazione emiliana? Uno degli ultimi test in vista del debutto ufficiale ha visto le giocatrici affrontare San Giovanni in Marignano che si è imposta per 4-0, anche se gli spunti positivi non son mancati per l’EmiliBronzo 2000.

La squadra nerofucsia sta mettendo minuti nelle gambe e gli allenamenti congiunti di questi giorni serviranno ad affinare la tecnica e gli schemi, visto che non manca tantissimo alla prima di campionato, quando a Castelnuovo Rangone arriverà un temibile avversario come Fumara Miovolley Piacenza. Tantissimi i derby emiliano-romagnoli del girone D, visto che 9 compagini su 12 provengono da questa regione. Non è azzardato sperare nella promozione in A2 e per questa stagione Pallavolo Montale si è affidata a un tecnico nuovo di zecca, Andrea Ghibaudi. È giovane, ma può vantare diverse esperienze di livello in ambito giovanile, il suo compito sarà quello di amalgamare nel modo giusto un gruppo che beneficerà quest’anno di diversi volti nuovi.

C’è ad esempio una nuova schiacciatrice che promette molto bene, Alma Frangipane: classe 1996, i suoi 190 centimetri serviranno a scardinare le difese avversarie, sfruttando quanto imparato nelle stagioni già affrontare in B1. Il roster è stato poi completato dagli arrivi di Lucrezia e Ginevra Giovagnoni, gemelle classe 2002 che provengono entrambe dalla Scuola di Pallavolo Anderlini: montalesi DOC, hanno vinto parecchio a livello giovanile e vogliono continuare a farlo con questi colori. Per quel che riguarda il ruolo di opposto, poi, si è deciso di puntare sulla 26enne Giulia Visintini, la quale ha molta esperienza in A2, un biglietto da visita da non disdegnare.

Ha giocato molto in B1, invece, Matilde Giardi, schiacciatrice 24enne che proviene da Siena. Non sono vere e proprie novità, al contrario, le conferme dei due liberi Amelia Bici e Veronica Cioni che partono col vantaggio di conoscere molto bene l’ambiente della Pallavolo Montale. Sono state infine promosse dall’under 19 Giulia Odorici e Giulia Marinelli, entrambe classe 2003 che rappresentano il nuovo che avanza. Coach Ghibaudi non ha che l’imbarazzo della scelta: essere ambiziosi non costa nulla, in fondo, come sottolineava un grande poeta che ha il cognome in comune con la formazione modenese, Eugenio Montale, essere tra i primi è ciò che conta nella vita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conosciamo meglio la Pallavolo Montale a tre settimane dall’esordio in B1

ModenaToday è in caricamento